Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 19 SETTEMBRE 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Tariffe minime. Gli Odontoiatri approvano l’iniziativa di Sacconi (Ap). Renzo (Cao): “Con l’attuale situazione rischi per consumatori”

"La mancanza di elementi di riferimento per la valutazione economica di una equa remunerazione per i professionisti, sta comportando l’insorgere di rischi per i consumatori, soggetti a prestazioni di bassissima qualità derivanti da gare al ribasso”. Così il presidente della Commissione Albo Odontoiatri in una lettera indirizzata al senatore che si è fatto promotore di un ddl  per reintrodurre le tariffe minime obbligatorie per le prestazioni professionali. 

27 APR - Tre euro a visita: tanto è l’onorario conseguito, in alcuni casi, da un medico competente, per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori. Mentre si diffondono gare pubbliche al ribasso che arrivano a ipotizzare la gratuità delle prestazioni professionali. A denunciare questo “contesto di scatenata concorrenza al ribasso” in cui “viene violato il principio della equa remunerazione del lavoro e viene esposto il consumatore a prestazioni di bassissima qualità” è, sul blog “Amici di Mario Biagi”, il Presidente della Commissione Lavoro del Senato Maurizio Sacconi, che si fa promotore di un Disegno di Legge per reintrodurre le tariffe minime obbligatorie per le prestazioni professionali.

Parole accolte con apprezzamento dal Presidente nazionale della Commissione Albo Odontoiatri, Giuseppe Renzo, che ha voluto scrivere una lettera al Senatore.

“L’attuale situazione – afferma Renzo nella lettera -, derivante dalla mancanza di qualsiasi elemento di riferimento per la valutazione economica di una equa remunerazione per i professionisti, sta comportando, come da lei giustamente evidenziato, l’insorgere di rischi, in primis per i consumatori, soggetti a prestazioni di bassissima qualità derivanti da gare 'al ribasso' che, specialmente per quanto riguarda le prestazioni medico odontoiatriche, pongono in pericolo la sicurezza e la tutela della salute dei cittadini”.


“Ho apprezzato particolarmente – continua - la Sua proposta di presentare un Disegno di Legge che, ripristinando le tariffe minime, possa contemperare al meglio gli interessi dei cittadini e dei professionisti. Assolutamente condivisibile è anche la sua osservazione relativa alla necessità di garantire la copertura assicurativa della responsabilità civile dei professionisti che, allo stato attuale risulta troppo onerosa, rendendo quasi impossibile la tutela assicurativa stessa”.

La lettera è anche occasione per sollecitare l’intervento di Sacconi sul Ddl Concorrenza, in questi giorni in discussione al Senato. “Si corre il rischio – denuncia infatti Renzo - che attraverso alcune specifiche norme, in particolare l’art. 57, introdotte in tale strumento legislativo, si crei la strada per l’inserimento delle società commerciali (non costituite quali Società tra professionisti) nell’ambito delle prestazioni odontoiatriche che devono, invece, essere sempre e comunque ricondotte al legittimo esercente l’odontoiatria laureato, abilitato ed iscritto all’Albo professionale, quale unico garante di una vera tutela della salute odontoiatrica”. 

27 aprile 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy