Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 12 DICEMBRE 2018
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Anestesisti Rianimatori: “Basta con le richieste di prestazioni parafulmine”. Un documento al Ssn per fare chiarezza

"Riservare a tutte le procedure chirurgiche oculistiche, comprese quelle eseguite in anestesia locale, preventiva visita e valutazione anestesiologica del paziente, operando in presenza del medico anestesista". A queste pretese, di S.o.i. e A.s.m.o.o.i., si oppongono i Medici Anestesisti Rianimatori Italiani . Aaroi-Emac, Siaarti, Siared, l’Organizzazione Sindacale e le due Società Scientifiche che li rappresentano. E le loro tesi sono indicate in DOCUMENTO congiunto inviato a tutti gli Enti del Ssn per chiarire la situazione.

08 MAG - Troppe richieste di visite preoperatorie o di presenze anestesiologiche non dovute. Richieste che, secondo gli  Anestesisti Rianimatori sarebbero una sorta di “parafulmine”, utili solo a scaricare le responsabilità del Chirurgo operatore. La denuncia arriva da Aaroi-Emac, Siaarti e Siared, che insieme rappresentano i Medici Anestesisti Rianimatori Italiani.
  
L’Organizzazione Sindacale e le due Società Scientifiche hanno inviato un documento congiunto a tutti gli Enti del Ssn per chiarire la situazione in relazione "alle pretese della S.o.i. e della A.s.m.o.o.i. di riservare a tutte le procedure chirurgiche oculistiche, comprese quelle eseguite in anestesia locale, preventiva visita e valutazione anestesiologica del paziente operando e presenza del medico anestesista durante l’intervento chirurgico”, rifacendosi alle “Linee Guida Clinico Organizzative sulla Chirurgua della Cataratta approvate il 25 ottobre 2014 - Primo Aggiornamento novembre 2015 - Secondo Aggiornamento ottobre 2016” redatte unilateralmente dalla S.o,i.. senza alcuna condivisione con Aaroi-Emac, Siaarti, Siared".


Gli Anestesisti Rianimatori sono invece invitati a seguire le indicazioni delle "Raccomandazioni Organizzative Aaroi-Emac, Siaarti, Siared relative alla Chirurgia a bassa complessità e alla Nora" del 2013.

Tale documento raccomanda che “nei casi in cui non sia stata preventivamente richiesta alcuna prestazione di natura anestesiologica, non è necessario che il medico anestesista-rianimatore effettui alcuna valutazione pre-operatoria. In questi casi è comunque necessario che sia congruamente prevista ed organizzata una disponibilità di un Medico Specialista in Anestesia e Rianimazione presente nella struttura ospedaliera a poter intervenire tempestivamente ed efficacemente, per situazioni di urgenza e di emergenza impreviste e/o imprevedibili, con prestazioni di natura rianimatoria”.
 
Possono comunque esistere situazioni eccezionali in cui, specificano gli Anestesisti "sia necessaria l’assistenza anestesiologica in corso di interventi chirurgici oculistici, o di qualsivoglia altra specialità medica, effettuati in anestesia locale come nel caso in cui, a causa di allocazioni logistiche di Sale Operatorie, sia impossibile la disponibilità di un Medico Specialista in Anestesia e Rianimazione presente nella struttura ospedaliera a poter intervenire tempestivamente ed efficacemente, per situazioni di urgenza e di emergenza impreviste e-o imprevedibili, con prestazioni di natura rianimatoria”.

In tali casi, Aaroi-Emac, Siaarti, Siared sottolineano che "non si può prescindere da un corrispondente incremento delle risorse di Personale Medico Specialista in Anestesia e Rianimazione a disposizione delle dotazioni organiche delle relative Unità Operative coinvolte o da una corrispondente riduzione delle restanti attività chirurgiche che per legge necessitano di prestazioni specialistiche anestesiologiche".
 

08 maggio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy