Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 27 MAGGIO 2017
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Anestesisti Rianimatori: “Basta con le richieste di prestazioni parafulmine”. Un documento al Ssn per fare chiarezza

"Riservare a tutte le procedure chirurgiche oculistiche, comprese quelle eseguite in anestesia locale, preventiva visita e valutazione anestesiologica del paziente, operando in presenza del medico anestesista". A queste pretese, di S.o.i. e A.s.m.o.o.i., si oppongono i Medici Anestesisti Rianimatori Italiani . Aaroi-Emac, Siaarti, Siared, l’Organizzazione Sindacale e le due Società Scientifiche che li rappresentano. E le loro tesi sono indicate in DOCUMENTO congiunto inviato a tutti gli Enti del Ssn per chiarire la situazione.

08 MAG - Troppe richieste di visite preoperatorie o di presenze anestesiologiche non dovute. Richieste che, secondo gli  Anestesisti Rianimatori sarebbero una sorta di “parafulmine”, utili solo a scaricare le responsabilità del Chirurgo operatore. La denuncia arriva da Aaroi-Emac, Siaarti e Siared, che insieme rappresentano i Medici Anestesisti Rianimatori Italiani.
  
L’Organizzazione Sindacale e le due Società Scientifiche hanno inviato un documento congiunto a tutti gli Enti del Ssn per chiarire la situazione in relazione "alle pretese della S.o.i. e della A.s.m.o.o.i. di riservare a tutte le procedure chirurgiche oculistiche, comprese quelle eseguite in anestesia locale, preventiva visita e valutazione anestesiologica del paziente operando e presenza del medico anestesista durante l’intervento chirurgico”, rifacendosi alle “Linee Guida Clinico Organizzative sulla Chirurgua della Cataratta approvate il 25 ottobre 2014 - Primo Aggiornamento novembre 2015 - Secondo Aggiornamento ottobre 2016” redatte unilateralmente dalla S.o,i.. senza alcuna condivisione con Aaroi-Emac, Siaarti, Siared".


Gli Anestesisti Rianimatori sono invece invitati a seguire le indicazioni delle "Raccomandazioni Organizzative Aaroi-Emac, Siaarti, Siared relative alla Chirurgia a bassa complessità e alla Nora" del 2013.

Tale documento raccomanda che “nei casi in cui non sia stata preventivamente richiesta alcuna prestazione di natura anestesiologica, non è necessario che il medico anestesista-rianimatore effettui alcuna valutazione pre-operatoria. In questi casi è comunque necessario che sia congruamente prevista ed organizzata una disponibilità di un Medico Specialista in Anestesia e Rianimazione presente nella struttura ospedaliera a poter intervenire tempestivamente ed efficacemente, per situazioni di urgenza e di emergenza impreviste e/o imprevedibili, con prestazioni di natura rianimatoria”.
 
Possono comunque esistere situazioni eccezionali in cui, specificano gli Anestesisti "sia necessaria l’assistenza anestesiologica in corso di interventi chirurgici oculistici, o di qualsivoglia altra specialità medica, effettuati in anestesia locale come nel caso in cui, a causa di allocazioni logistiche di Sale Operatorie, sia impossibile la disponibilità di un Medico Specialista in Anestesia e Rianimazione presente nella struttura ospedaliera a poter intervenire tempestivamente ed efficacemente, per situazioni di urgenza e di emergenza impreviste e-o imprevedibili, con prestazioni di natura rianimatoria”.

In tali casi, Aaroi-Emac, Siaarti, Siared sottolineano che "non si può prescindere da un corrispondente incremento delle risorse di Personale Medico Specialista in Anestesia e Rianimazione a disposizione delle dotazioni organiche delle relative Unità Operative coinvolte o da una corrispondente riduzione delle restanti attività chirurgiche che per legge necessitano di prestazioni specialistiche anestesiologiche".
 

08 maggio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy