Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 14 NOVEMBRE 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Cimo diffida le Asl di tutta Italia al pagamento immediato dei compensi Inail

I medici Cimo hanno riscontrato che i compensi relativi alla redazione delle certificazioni Inail non vengono pagati da diversi anni in alcune regioni. Questa mattina il Coordinamento emergenza urgenza di Cimo ha deciso di procedere con la diffida alle singole Aziende sanitarie; questo a seguito della mancata risposta da parte dell'Inail

08 MAG - I medici Cimo che operano nell'emergenza e nei Dea hanno riscontrato che i compensi relativi alla redazione delle certificazioni Inail non vengono pagati, in alcune regioni, da diversi anni.  Qualche giorno fa era stata presentata una richiesta formale alla Presidenza all'Inail e poiché questa non ha dato risposta in merito, stamattina il Coordinamento emergenza urgenza di Cimo ha deciso di procedere con la diffida alle singole Aziende sanitarie, anche per fare chiarezza nel rimbalzo di responsabilità tra i vari soggetti interessati.  

Con una lettera inviata a tutte le Asl, Cimo sollecita il versamento di tutte le spettanze che finora non sono state versate. Nella lettera si legge: "in rappresentanza di tutti i medici iscritti che operano nei pronto soccorso e nei Dea, Cimo sollecita il pagamento dei compensi dovuti per lo svolgimento di tutte le attività inerenti alla certificazione di spettanza Inail. Cimo invita tutte le Asl/Ao, a provvedere all'accredito delle retribuzioni. Perdurando l'omissione Cimo avvierà per i suoi iscritti tutte le procedure giudiziali necessarie".
 
 
Lorenzo Proia

08 maggio 2017
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer LA LETTERA

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy