Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 01 FEBBRAIO 2023
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Lorenzin agli internisti: “Con voi alleanza per ridisegnare il Piano nazionale delle Cronicità rimasto ancora inattuato”


“Occorre valorizzare - ha spiegato il Ministro - l'importanza del ruolo dell'internista  soprattutto per evitare che i pazienti anziani, che affollano gli ospedali, tornino al Pronto soccorso, dopo pochi giorni dalle dimissioni. Per questo sarebbe auspicabile il vostro passaggio da “Dr. House” a “Dr. Home”, con un'estensione della vostra competenza anche alla gestione dell'assistenza sul territorio”

30 OTT - “L'aumento della cronicità e della multimorbilità, soprattutto nell'anziano comporta un crescente carico assistenziale e la necessità di introdurre nuovi modelli organizzativo-assistenziali, recuperando la centralità del rapporto medico e paziente - ha detto ieri il Ministro della Salute  Beatrice Lorenzin, intervenendo alla cerimonia inaugurale del congresso della Società Italiana di Medicina Interna (Simi) in corso a Roma  -. Abbiamo bisogno di un'alleanza forte con gli internisti per rivedere il Piano Nazionale della Cronicità rimasto inattuato ma che rappresenta uno strumento essenziale per vincere la sfida della longevità e dell'invecchiamento in buona salute”.

“Occorre valorizzare - ha proseguito il Ministro - l'importanza del ruolo dell'internista  soprattutto per evitare che i pazienti anziani, che affollano gli ospedali, tornino al Pronto soccorso, dopo pochi giorni dalle dimissioni. Per questo sarebbe auspicabile il vostro passaggio da “Dr. House” a “Dr. Home”, con un'estensione della vostra competenza anche alla gestione dell'assistenza sul territorio”. 

“Gli internisti della Simi - afferma Franco Perticone, presidente Simi -, apprezzano e aderiscono alla proposta del Ministro, convinti che vada nella giusta direzione e raccolgono la sfida per l'ottimizzazione della gestione assistenziale della cronicità anche sul territorio. Soltanto così sarà possibile assicurare una maggiore appropriatezza delle cure, riducendo il susseguirsi di ricoveri ravvicinati, con un effetto “porte girevoli” che comporta un maggiore rischio di mortalità”.

30 ottobre 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy