Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 08 AGOSTO 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Giornata contro la violenza sulle donne. Sisogn: “Le ostetriche non lasciano nessuno indietro”


Le ostetriche della Società Italiana di Scienze Ostetrico-Ginecologico-Neonatali, si uniscono alla campagna di sensibilizzazione dell’Onu, volta ad arrestare la violenza contro le donne e le ragazze. La presidente Raffaella Punzo: "Le ostetriche, soprattutto quelle che lavorano nei consultori o presso il domicilio delle donne, giocano un ruolo fondamentale nella prevenzione degli abusi, perché capaci di intercettare situazioni di maltrattamenti o violenze".

25 NOV - In occasione della “Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne” programmata per il 25 novembre le ostetriche di Sisogn, Società Italiana di Scienze Ostetrico-Ginecologico-Neonatali, si uniscono alla campagna di sensibilizzazione dell’Onu, volta ad arrestare la violenza contro le donne e le ragazze.
 
Per il 2017, lo slogan è “Orange the World 2017: Leave no one behind”, ovvero un giorno per agire, per sensibilizzare e prevenire la violenza contro donne e ragazze. L’Onu pertanto propone una serie di azioni che culmineranno nella mobilitazione globale per "Non lasciare nessuno indietro" durante i 16 giorni di attivismo contro la violenza basata sul genere (dal 25 novembre al 10 dicembre).

Sisogn intende manifestare l’attenzione e la vicinanza verso le donne e le ragazze vittime della violenza e lanciare il proprio impegno contro questo aberrante fenomeno . La violenza domestica e sessuale contro le donne è riconosciuto un problema di salute pubblica mondiale e le ostetriche nel mondo si trovano in prima linea nell’affrontare i bisogni di salute di donne e bambine maltrattare e abusate.


In Italia nei primi 10 mesi del 2017 sono state 114 le donne vittime di omicidio volontario. Per la presidente di Ssisogn, Raffaella Punzo: "Le ostetriche, soprattutto quelle che lavorano nei consultori o presso il domicilio delle donne (per assistenza a gravidanza, parto o puerperio domiciliare), giocano un ruolo fondamentale nella prevenzione degli abusi, perché capaci di intercettare situazioni di maltrattamenti o violenze".

Sisogn in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne condivide allo slogan di “UNeTE per un mondo libero dalla violenza per tutte le donne e ragazze di tutto il mondo” proponendo il proprio slogan: “Le ostetriche non lasciano nessuno indietro”. L’impegno delle ostetriche è di valorizzare, sostenere l’autodeterminazione delle donne, la loro consapevolezza, la loro dignità, valori fondamentali per rafforzare in loro la presa di decisione di denunciare i soprusi subiti in famiglia, o dai loro partner. In particolare a partire dalle donne più fragili e vulnerabili.

Ricorda la Presidente, che le ostetriche, per la loro competenza, possono farsi promotrici dell’educazione di genere nella scuola, con attività di sensibilizzazione e formazione al fine di eliminare pregiudizi, costumi, tradizioni e qualsiasi altra pratica basata sull’inferiorità della donna, per promuovere cambiamenti socio-culturali nella futura generazione di donne e di uomini. 

25 novembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy