Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 20 OTTOBRE 2018
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Fnomceo. Ufficializzata la lista guidata da Anelli (Omceo Bari). Sarà l’unica in corsa. Le prime indiscrezioni sulla squadra e il programma

Lotta alla burocrazia e all’economicismo che soffocano i medici e soprattutto autonomia. Queste le parole d'ordine del programma elettorale presentato oggi in Consiglio nazionale dal candidato alla leadership della Federazione. La candidatura di Anelli è stata proposta ufficialmente da Silvestro Scotti (Omceo Napoli). Nella nuova squadra alcune conferme ma anche importanti new entry. Ecco i primi nomi dati per certi in ingresso nel neo Comitato centrale. Elezioni la prossima settimana

13 GEN - Oggi ultima riunione del Consiglio nazionale della Fnomceo per questa legislatura. Nel prossimo weekend si svolgeranno le elezioni per il nuovo presidente e il nuovo Comitato Centrale, in carica nel triennio 2018-2020.
 
I saluti di Roberta Chersevani
Nell’ultimo intervento come presidente, Roberta Chersevani fa ancora una proposta politica significativa, che verrà approvata dal Consiglio: tornare a sedersi in tutti i tavoli ministeriali, dai quali la Fnomceo si era ritirata in ottobre, in segno di protesta per non essere stata interpellata in fase di elaborazione del decreto Lorenzin.
 
Un intervento asciutto, non celebrativo, con una sola nota venata dalla consueta ironia di Chersevani: nel presentare i nuovi presidenti di Ordine, ben 22, la presidente rivolge un particolare benvenuto a tre nuove presidenti donne (Mazzei a Firenze, Ceccagnoli a Pescara e Giaquinta a Ragusa), ricordando un recente studio che mostra come in situazioni di stress, le donne si rivelino più forti e capaci di sopravvivere.
Al termine dell’intervento il Consiglio ha salutato la presidente con una standing ovation.

 
Il documento programmatico di Filippo Anelli
È stato Silvestro Scotti (Napoli) a proporre la candidatura di Filippo Anelli (Bari) alla presidenza della Fnomceo per il prossimo triennio, invocando una Fnomceo unita, compatta e d’assalto.
 
Quindi lo stesso Anelli ha illustrato il documento programmatico che è alla base della sua candidatura. Al centro del programma l’autonomia del medico, contro il tentativo di trasformarlo in un tecnico della salute, e l’evoluzione del Ssn in direzione di un sistema misto, che abbia al centro gli obiettivi di salute, piuttosto che la sola logica di aziendalizzazione.
 
Dieci le priorità: i temi etici e il rinnovamento del Codice deontologico; il ruolo degli Ordini, a partire dai decreti attuativi del ddl Lorenzin; la gestione del rischio clinico, con la vigilanza sui decreti delegati della legge Gelli-Bianco; lo sviluppo del rapporto tra Fnomceo e Ordini provinciali; finanziamento adeguato del Ssn; formazione dei giovani medici nelle strutture del Ssn (teaching hospital e reti di cure primarie); ammodernamento e semplificazione dell’Ecm; sicurezza degli operatori; governo clinico a contrastare la burocrazia; una più forte comunicazione che costituisca un ponte tra la professione medica e i cittadini.
 
Negli interventi conclusivi, Anelli ha poi detto che il programma sarà integrato con le proposte che sono state illustrate nel corso del dibattito, a cominciare della mozione presentata da Giancarlo Pizza, presidente dell’Ordine di Bologna.
 
Pagani: meno sindacati più Ordini
Il dibattito ha registrato una voce critica, sul metodo utilizzato per il rinnovo dei vertici Fnomceo. Augusto Pagani, presidente dell’Omceo di Piacenza, è intervenuto dopo la presentazione del programma di Filippo Anelli, per lamentare l’ingerenza dei sindacati medici sulle scelte del mondo ordinistico.
 
“Non intendo sostenere un modello antiquato di Federazione ed un sistema di potereinadeguato – ha rimarcato Pagani, leggendo un documento condiviso dal Consiglio del suo Ordine – che rappresenta solo gli iscritti ad alcuni sindacati medici e ad alcuni partiti politici, e per di più indebolito e condizionato da conflitti di interessee da logiche di potere che nulla hanno a che vedere con i compiti, le funzioni ed i principi etici ai quali la attività ordinistica si deve ispirare”.
 
Quale sarà la squadra di Anelli?
Lo stesso Anelli ha detto di ritenere inopportuna la presentazione della squadra in questo momento, annunciando però che verrà comunicata ai presidenti lunedì prossimo.
 
Tra le conferme in Comitato Centrale Fnomceo dovrebbero comunque esserci Guido Marinoni (Bergamo), Gianluigi Spata (Como) e Guido Giustetto (Torino). 
 
Un passaggio di consegne a Roma: dovrebbe uscire Musa Awad, per lasciare il posto a Pierluigi Bartoletti. Tra i nuovi ingressi sono quasi certi Toti Amato (Palermo), Roberto Monaco (Siena) e Giovanni Leoni (Venezia), che potrebbe avere l’incarico di vicepresidente.
 
Per conoscere tutte le novità basteranno pochi giorni di attesa: le elezioni si terranno infatti tra una settimana. Seggi aperti il prossimo weekend, sabato 20,domenica 21 e lunedì 22. Per la serata di lunedì è previsto lo spoglio delle schede dell’Albo degli odontoiatri,mentre per la Fnomceo i risultati dovrebbero arrivare nella giornata di martedì 23.
 
Eva Antoniotti

13 gennaio 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy