Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 26 SETTEMBRE 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Elezioni Fnovi. Si vota dal 10 al 12 febbraio. Il presidente uscente Penocchio traccia gli scenari futuri per i veterinati italiani


Il ruolo del veterinario aziendale, il tema dell'antibioticoresistenza, la nuova legge sulla responsabilità professionale. Sono solo alcune delle tematiche al centro della lettera aperta redatta dal presidente uscente della Federazione Nazionale degli Ordini Veterinari Italiani (Fnovi), Gaetano Penocchio, in previsione delle prossime elezioni interne, programmate dal 10 al 12 febbraio. In tutto 10 punti in cui Penocchio chiarisce gli impegni che l’Ordine dovrà assumere per il prossimo triennio. LA LETTERA.

23 GEN - “Il prossimo mandato si preannuncia fra i più impegnativi della storia recente dell'ordinamento veterinario”. Lo scrive il presidente della Federazione Nazionale degli Ordini Veterinari Italiani (Fnovi), Gaetano Penocchio, in una lettera indirizzata ai Presidenti degli Ordini provinciali ed a tutti i medici veterinari italiani.
 
Il presidente ha deciso di mettere nero su bianco alcune questioni fondamentali per la professione, in previsione delle prossime elezioni per il rinnovo degli organi della Federazione. Le votazioni sono fissate tra il 10 e il 12 febbraio 2018.
 
“In ordine di priorità, non solo cronologica – ha specificato Penocchio nella sua lettera - attendono il prossimo Comitato Centrale gli impegni attuativi del Decreto ministeriale sul veterinario aziendale. Si va a disegnare un sistema di epidemio-sorveglianza che coinvolgerà tutta la filiera, ma che farà perno sul veterinario libero professionista, dal quale non potrà più prescindere: nella prescrizione e nell'impiego prudente del farmaco come nei controlli ufficiali, nelle classificazioni del rischio come nel benessere animale”.

 
Al secondo punto la questione dell'antibioticoresistenza: “tutta la professione veterinaria – ha scritto il presidente - deve ripensarsi: ridurre l’utilizzo di antimicrobici vuol dire infatti ridurre l'insorgenza di patologie lavorando sulla prevenzione, sul benessere animale, sulla biosicurezza e sui metodi alternativi”.
 
La terza questione per Penocchio riguarda la nuova legge sulla responsabilità professionale “che – ha sottolineato - richiederà un lungo lavoro di correzione attuativa”. Altro nodo da sciogliere per i nuovi eletti sarà l’attuazione della legge Lorenzin: “questa Legge – ha specificato il presidente Fnovo nella sua lettera -- non può essere definita una vera riforma del nostro Ordine professionale, ma contiene alcune innovazioni che sarebbe omissivo non cogliere”.
 
Ancora Penocchio, nella sua lettera, ha affrontato alcune tematiche che riguardano il Ssn, la formazione universitaria, la libera professione, le normative dettate dall’Europa, fino ai problemi sociali che derivano dalla ripresa economica in corso. Penocchio ha concuso la sua lettera riconrdando l’importanza del ruolo che la Federazione riveste per tutti gli ordini provinciali.

23 gennaio 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy