Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 AGOSTO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Addio a Paolo Levoni. Scompare protagonista della sanità italiana e leader categorie dirigenza sanitaria

Paolo Levoni, leader per oltre trent’anni leader del più forte Sindacato italiano rappresentativo delle categorie della dirigenza sanitaria dei biologi, chimici, fisici, farmacisti e psicologi del Ssn, è venuto a mancare il 18 febbraio a Bergamo. Con lui viene a mancare un protagonista della sanità italiana, ed un esempio di umanità e coerenza per le categorie che ha rappresentato cogliendo risultati di immenso valore. 

18 FEB - È venuto a mancare a Bergamo, il 18 febbraio 2018, Paolo Levoni, per oltre trent’anni leader del più forte Sindacato italiano rappresentativo delle categorie della dirigenza sanitaria dei biologi, chimici, fisici, farmacisti e psicologi del Ssn.
 
Paolo Levoni è nato a Modena nato a Modena il 4 gennaio 1943, laureato in Scienze Biologiche nel 1970 ha avuto una brillante carriera professionale prima come assistente, poi coadiutore e poi Direttore di Laboratorio ed infine di Dipartimento. La maggior parte della sua carriera si è svolta presso gli Ospedali Riuniti di Bergamo e poi in altri Ospedali della Lombardia. Nel corso della lunga carriera sindacale Paolo Levoni è stato tra i sostenitori della necessità di pervenire alla Riforma della Sanità italiana, poi realizzata nel 1978 con la Legge 833, e successivamente tra i teorici propugnatori del passaggio al sistema delle aziende sanitarie, poi verificatosi con il D.Lgs 502/92.
 
In quel periodo storico è stato protagonista di tante iniziative e battaglie sui principi solidaristici alla base del sistema sanitario, sempre anteponendo quei valori alla tutela dei professionisti che ha comunque egregiamente rappresentato. A lui spettano le più importanti conquiste delle categorie rappresentate da SDS SNABI, sia attraverso i contratti, che con le numerose sentenze della giustizia amministrativa da lui ottenute con costante e rigoroso impegno. Fu tra i propugnatori e sostenitori dell’istituzione della dirigenza medica e sanitaria nella riforma del 1992, che ancora oggi resta un pilastro dell’intero sistema sanitario.

 
Divenne così uno dei personaggi più significativi del mondo sanitario in quegli anni, e fu tra i propugnatori anche della spinta verso la sempre maggiore unità tra le forze sindacali della sanità in termini generali, ma anche direttamente realizzando la confluenza di SDS Snabi in ANAAO Assomed, in quel momento i due sindacati più rappresentativi delle rispettive aree contrattuali. Con Paolo Levoni viene a mancare certamente un protagonista della sanità italiana, ed un esempio di umanità e coerenza per le categorie che ha rappresentato cogliendo risultati di immenso valore. 
 
Alberto Spanò
Direttore Dipartimento Servizi Diagnostici e Farmaceutici
ASL Roma2


18 febbraio 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy