Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 12 DICEMBRE 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Enpaf. Ruggiero (Lpi): “Previdenza e lavoro devono camminare insieme. Con liberalizzazione fascia C 6000 posti in più nel settore”

"La mancanza di lavoro è la causa di influenze negative sull’Enpaf, la cui sostenibilità tanto apprezzata e decantata, sarebbe minata quindi dalla mancanza di occupazione. Le Parafarmacie rappresentano una risorsa del nostro paese. Proprio perché manca il lavoro, la politica si deve interessare di misure ad hoc per incrementarlo". Questo il messaggio lanciato dal presidente Lpi dal convegno Enpaf svoltosi ieri a Roma.

28 GIU - "La priorità per una previdenza sostenibile è il lavoro. La mancanza di lavoro è la causa di influenze negative sull’Enpaf, la cui sostenibilità tanto apprezzata e decantata, sarebbe minata quindi dalla mancanza di occupazione. Le Parafarmacie rappresentano una risorsa del nostro paese. Proprio perché manca il lavoro, la politica si deve interessare di misure ad hoc per incrementarlo". Questo il messaggio lanciato dal presidente Lpi, Ivan Giuseppe Ruggiero, durante il convegno Enpaf “Le politiche per lo sviluppo del Paese: prima l’occupazione o la previdenza?” svoltosi lo scorso 27 giugno a Roma presso il Nobile Collegio dei Chimici.
 
"Ricordo che dal lontano 2006 a oggi - spiega Ruggiero - a seguito del D.L. del 04/luglio/2006, decreto Liberalizzazioni Bersani, sono state aperte circa 4500 Parafarmacie in tutto il Paese e secondo una stima autorevole sono stati creati circa 9000 posti di lavoro, sia come Titolari sia come dipendenti.
Portare a termine il percorso Legislativo delle liberalizzazioni, come ad esempio portare la Fascia C nelle Parafarmacie, significherebbe crescita occupazionale per circa altri 6000 posti di lavoro, oltre ai risparmi che avverrebbero per i Cittadini, stimati per circa 900 milioni di euro per effetto della concorrenza doppio canale Farmacia-Parafarmacia".


"Ovviamente - segnala Ruggiero - il tutto poi influenzerebbe positivamente sulla previdenza, garantendo innanzitutto il saldo dei contributi dovuti, ma anche l’incremento di entrate nella Cassa di Previdenza. La previdenza e il lavoro devono camminare di pari passo, sono estremamente importanti per il futuro dei nostri Cittadini e del Nostro Paese, che sia questo convegno di ulteriore 'input' per il Governo a sotterrare politiche Protezionistiche e pensare finalmente al bene del Ns Paese".

28 giugno 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy