Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 20 NOVEMBRE 2018
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Carenza medici in PS. Anaao: “Meglio una scuola di specializzazione in meno che pochi medici in discipline fondamentali”

Per l’Anaao Assomed occorre “mettere fine ad una programmazione della formazione medica specialistica autoreferenziale e avulsa da ogni sorta di professionalità e competenza richieste da un Ssn in sempre maggiore e drammatica difficoltà”. E dice sì all’utilizzo di specializzandi negli ospedali: “Forze fresche, ancorché non (ancora) in possesso dei requisiti di legge ma provvisti della necessaria e sufficiente esperienza”.

12 SET - L’Anaao Assomed della Lombardia interviene nel dibattito in merito alla carenza di medici chiedendo alla politica soluzioni immediate. “E' di pochi giorni fa la notizia che anche nei Pronto Soccorso più grandi e con più accessi, Parma, Bologna e ultimamente anche in Lombardia, con Bergamo in prima fila seguita da altre province lombarde, la difficoltà a reclutare medici pone questi delicatissimi reparti in grave difficoltà. Alle ordinarie traversie legate alla carenza di posti letto, all'iperafflusso incontrollato e spesso incongruo, alla mancanza di risposta, per svariati motivi, della medicina del territorio, si aggiunge lo svuotamento degli organici. Ai presidi periferici, da più tempo in sofferenza, ora si aggiungono anche i grandi centri ospedalieri metropolitani”, osserva l’Anaao Assomed Lombardia.

Per il sindacato, “vuoi perché medici esperti si dimettono a causa delle condizioni di lavoro insostenibili, vuoi per dimissioni di giovani che si spostano verso lidi più tranquilli o vicini ai propri affetti la situazione, appunto anche negli ospedali in teoria più attrattivi, sta diventando sempre più drammatica. Il fallimento della programmazione universitaria e ministeriale ha acuito un noto problema che ormai è esploso in tutta la sua gravità, mettendo in forse l'assistenza appropriata a pazienti che possono essere gravi e richiedere cure emergenziali e competenti”.


L’Anaao Assomed Lombardia, per voce del segretario regionale Stefano Magnone, si unisce dunque ai tanti inviti alla politica perché “faccia presto e, possibilmente, bene, superando grotteschi a anacronistici ostacoli, varando provvedimenti di emergenza per immettere forze fresche, ancorché non (ancora) in possesso dei requisiti di legge ma provvisti della necessaria e sufficiente esperienza”.

Per l’Anaao Assomed Lombardia “occorre mettere fine ad una programmazione della formazione medica specialistica autoreferenziale e avulsa da ogni sorta di professionalità e competenza richieste da un Servizio Sanitario Nazionale in sempre maggiore e drammatica difficoltà. Meglio una scuola di specializzazione in meno che la carenza di medici in discipline fondamentali per la salute dei nostri concittadini”.

12 settembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy