Quotidiano on line
di informazione sanitaria
18 NOVEMBRE 2018
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Anche il Sindacato “Branca a Visita” verso gli Stati Generali. Rappresenta quasi il 60% dei medici che lavorano nelle strutture specialistiche territoriali

Una delegazione del Sindacato Sbv-Cuspe,  ha incontrato a Roma, presso la sede della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli: "Riteniamo che a questo sindacato così rappresentativo degli specialisti sia dato il giusto rilievo e la giusta inclusione nei Tavoli ministeriali dedicati, così come auspicato dallo stesso Ministro Grillo".

07 NOV - Rappresenta quasi il 60% dei medici che lavorano nelle strutture specialistiche territoriali: è il Sindacato Branca a Visita (Sbv-Cuspe), l’associazione sindacale dei medici specialisti delle strutture specialistiche ambulatoriali accreditate. Eppure, i suoi esponenti non sono parte attiva nelle politiche di programmazione dell’erogazione delle prestazioni specialistiche, quelle che riguardano i Livelli essenziali di Assistenza, il miglioramento dei servizi per i cittadini, la riduzione delle liste d’attesa. Questo perché il Sindacato fa riferimento a norme ormai obsolete: quello che manca è un Accordo Collettivo Nazionale che ne disciplini l’organizzazione e che consenta di partecipare alle attività di programmazione.

Di questo si è parlato oggi in Fnomceo dove una delegazione del Sindacato Sbv-Cuspe, composta dal Segretario nazionale Salvatore Gibiino, dal Vice Segretario nazionale e Vice Presidente della Consulta Enpam Roberto Panni, e dal Presidente della Consulta Enpam, Claudio Dominedò, ha incontrato il presidente della stessa Fnomceo, Filippo Anelli.
 
“Condividiamo l’esigenza di ricostruire il ruolo del medico nella società – ha affermato Gibiino -, e confermiamo la nostra disponibilità ad essere coinvolti nel percorso degli Stati Generali della Professione medica e odontoiatrica, a salvaguardia dell’autonomia, responsabilità e indipendenza della Professione stessa, che rappresentano le migliori garanzie per la tutela del diritto alla Salute di tutti i cittadini”.
 
“Prendiamo atto e ringraziamo per la disponibilità da voi manifestata – ha rilanciato Anelli -. Riteniamo che a questo sindacato così rappresentativo degli specialisti sia dato il giusto rilievo e la giusta inclusione nei Tavoli ministeriali dedicati, così come auspicato dallo stesso Ministro Grillo, che ha espresso la volontà di coinvolgere nell’aggiornamento dei Lea tutti gli attori, in un processo chiaro e condiviso di Health Tecnology Assessment”.


07 novembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy