Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 05 GIUGNO 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Sciopero del 23 novembre. Anaao Veneto: “Dalle Asl gravi irregolarità. Iniziamo a denunciare”


Mancato rispetto della normativa prevista per la definizione dei turni di lavoro del giorno dello sciopero del 23 novembre e ritardi nelle consegne alle Ooss degli elenchi dei medici comandati in servizio e della definizione dei turni di lavoro. Benazzato: “Abbiamo ritenuto opportuno iniziare a denunciare queste realtà al giudice del lavoro”. Oggi è toccato alla Aulss 1 Dolomiti.

21 NOV - “In questi giorni, le Aziende Sanitarie sono quasi tutte completamente allo sbando in merito alla definizione dei contingenti minimi di personale sanitario e dei turni per lo sciopero di 24 ore in programma venerdì 23 novembre 2018”. Ad affermarlo, in una nota, l’Anaao Assomed Veneto aderisce allo sciopero nazionale di medici, veterinari e dirigenti sanitari per chiedere finanziamenti adeguati per il Fondo Sanitario Nazionale, assunzioni per garantire il diritto alla cura e il diritto a curare ed il rinnovo del contratto di lavoro fermo da 10 anni.

“In molte Aziende Sanitarie – spiega Adriano Benazzato, Segretario Regionale del sindacato - gli elenchi dei medici comandati in servizio e la definizione dei turni di lavoro non sono ancora stati consegnati o sono stati consegnati con grande ritardo alle OO.SS dei medici non rispettando quanto previsto in materia dalla normativa vigente (almeno 5 giorni prima dello sciopero). Inoltre abbiamo rilevato gravi irregolarità nella definizione dei turni di lavoro del giorno dello sciopero. Per questa ragione, Anaao Assomed ha ritenuto opportuno iniziare a denunciare queste realtà al giudice del lavoro per le violazioni di legge in materia e comportamento antisindacale. Oggi abbiamo denunciato l’Aulss 1 Dolomiti.”

21 novembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy