Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 04 AGOSTO 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Lorenzin: “Più donne medico ma gli uomini ai vertici, ancora tanta strada da fare. Ma da Governo scarsa sensibilità”


L’ex Ministro rileva come “le donne medico aumentano, ma a ricoprire i ruoli al vertice sono invece sempre loro, i maschi, il 90 per cento del totale”. E poi stoccata al Governo: “Purtroppo dal movimento 5stelle e dalla Lega c’è una scarsa sensibilità sulle politiche femminili in tutti i campi

07 MAR - “I dati lo confermano: nelle corsie dei nostri ospedali ci sono più donne medico, nella generazione fino a 49 anni rappresentano oggi il 60% di tutti i camici bianchi di quella età e nella fascia dai 35 ai 39 anni sono il doppio dei maschi (dati Anaao Assomed) e i settori nei quali l’incidenza femminile è aumentata sono le attività sanitarie e di assistenza sociale (+9,9%) (dati Centro studi Cna). Ma l’altro dato, non nuovo purtroppo, anzi vecchissimo, è che se le donne medico aumentano, a ricoprire i ruoli al vertice sono invece sempre loro, i maschi, il 90 per cento del totale (dati Cisl). Nel giorno della festa della donna, dunque, ancora una volta abbiamo la conferma che uomini e donne non sono uguali”.
 
Lo ha dichiarato Beatrice Lorenzin, ex ministro della salute e leader di Civica popolare che già definì “un segnale bruttissimo verso il mondo delle donne” la nomina di sole tre donne nel nuovo consiglio Superiore di Sanità e che è stata l’unico ministro della Salute ad avere nel proprio Css un numero pari di donne e di uomini e una presidente donna.

 
“Gira e rigira – prosegue - le donne continuano a essere penalizzate fuori dalle mura di casa, non soltanto per il livello salariale, ma la disparità si vede anche là dove i contratti collettivi contano meno o non contano affatto e cioè nelle posizioni apicali, quelle di quadri e manager, la dirigenza in poche parole. C’è ancora molto, tantissimo, da fare per la parità di genere a cominciare da un discorso culturale nelle scuole per continuare con delle politiche di sostegno, di welfare, concretamente incisive nella vita quotidiana delle lavoratrici”.
 
“Purtroppo – conclude Lorenzin – dal movimento 5stelle e dalla Lega c’è una scarsa sensibilità sulle politiche femminili in tutti i campi”. 

07 marzo 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy