Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 24 MAGGIO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Infermieri. Commissariato l’Enpapi. Mammì (M5S): “Vittoria per tanti liberi professionisti”

Questa la decisione del Consiglio dei Ministri dopo che, lo scorso 19 febbraio, erano stati arrestati il presidente ed il direttore generale dell'Ente con l’accusa di corruzione. Mammì (M5S): "Ho fiducia nel fatto che la scelta del commissariamento porterà alla risoluzione dei gravi problemi di trasparenza, legalità e di onestà intellettuale dell’Ente Previdenziale".

21 MAR - “Il commissariamento straordinario dell’Enpapi è una grande vittoria per infermieri, assistenti sanitari e infermieri pediatrici, che esercitano l’attività in forma libero professionale. Sono soddisfatta del risultato raggiunto e della sensibilità dimostrata dalle istituzioni competenti, che hanno ben compreso l’importanza di tutelare una categoria di professionisti indispensabile per la salute del Paese”.
 
Così la deputata lombarda del MoVimento 5 Stelle, Stefania Mammì, componente della Commissione Affari Sociali, commenta la decisione del commissariamento dell’Ente di Previdenza da parte del Consiglio dei Ministri. Un provvedimento che la stessa deputata aveva caldamente auspicato e suggerito dopo che lo scorso 19 febbraio erano stati arrestati il presidente ed il direttore generale dell'Ente con l’accusa di corruzione.
 
“Con il Commissariamento straordinario riusciremo ad assicurare la trasparenza dell’Enpapi, tema che si lega strettamente a quello della legalità. Si tratta di valori chiave, imprescindibili per contrastare le gravi piaghe causate dalla dispersione dei soldi dei cittadini, specialmente in un comparto, quale quello della riscossione dei contributi, già fortemente sotto pressione. Si stava lavorando da tempo - prosegue la deputata - in sinergia con la categoria degli infermieri per dare una risposta concreta alle tantissime problematiche relative alla cattiva gestione dell’Ente di Previdenza. Al netto delle vicende giudiziarie, sulle quali ovviamente non ci si può ancora esprimere compiutamente, resta il fatto che, stante l’evidente opacità della gestione, gli infermieri liberi professionisti fossero stanchi di Enpapi: sussidi mai ottenuti, errori nei calcoli della contribuzione dovuta e, soprattutto, tanta, troppa mancanza di informazione”.

 
“Ho fiducia nel fatto che la scelta del commissariamento porterà alla risoluzione dei gravi problemi di trasparenza, legalità e di onestà intellettuale dell’Ente Previdenziale”, conclude Stefania Mammì. 

21 marzo 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy