Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 LUGLIO 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Renzo Corvò è il nuovo presidente dell’Associazione Italiana di Radioterapia e Oncologia Clinica


Professore di Radioterapia all’Università di Genova e Direttore di Radioterapia Oncologica presso l’Irccs Ospedale Policlinico San Martino di Genova, Corvò ha un lungo passato in Airo. Coprirà il ruolo di Presidente eletto nel biennio 2020-2021 sotto la Presidenza effettiva di Vittorio Donato, Direttore del Dipartimento Radiologico al San Camillo Forlanini di Roma, e poi sarà Presidente in carica nel 2022-2023. 

07 OTT - È Renzo Corvò il nuovo presidente eletto dell'Associazione italiana di radioterapia e oncologia clinica (Airo). L’elezione nell’ambito dei lavori del XXIX Congresso Nazionale dell’Airo che ha visto, sotto la Presidenza di Stefano M. Magrini (Brescia) la partecipazione di oltre 600 radioterapisti impegnati quotidianamente nella cura dei pazienti oncologici mediante moderne tecnologie radioterapiche e innovativi farmaci biomolecolari. Il titolo del Congresso “Un ponte verso il futuro” ha ben riassunto i temi trattati quest’anno, mirati, tra i molteplici argomenti, alla presentazione e discussione di nuove tecnologie ibride come gli acceleratori dotati di risonanza magnetica integrata e alla presentazione dei risultati emersi dai gruppi di lavoro metodologici attivati in Airo per dirimere le “aree grigie” presenti nelle Linee Guida Oncologiche nazionali e internazionali.
 
Renzo Corvò, Professore Ordinario di Radioterapia all’Università di Genova e Direttore di Radioterapia Oncologica presso l’Irccs Ospedale Policlinico San Martino di Genova, ha un lungo passato in Airo come Consigliere del Direttivo Nazionale, componente e poi coordinatore della Commissione Scientifica. Corvò coprirà il ruolo di Presidente eletto nel biennio 2020-2021 sotto la Presidenza effettiva di Vittorio Donato, Direttore del Dipartimento Radiologico al San Camillo Forlanini di Roma, e poi sarà Presidente in carica nel biennio 2022-2023.

 
Tra le sfide che lo attendono, Corvò ritiene che almeno cinque siano i principali obiettivi dell’AIRO che devono essere raggiunti nei prossimi anni: il consolidamento del cruciale ruolo del radioterapista oncologo nei Board multidisciplinari oncologici, il potenziamento dei centri di radioterapia italiani accelerando il processo di rinnovo tecnologico, assicurando a tutto il territorio nazionale un’equità di trattamenti evoluti come la Radioterapia ad Intensità Modulata (IMRT) -guidata dalle immagini (IGRT) e la Radioterapia stereotassica, e la diffusione dei trattamenti combinati radio-chemioterapici sotto la co-responsabilità dell’oncologo radioterapista. Due altri obiettivi non meno importanti sono quello di assicurare l’ulteriore sviluppo della ricerca, che già ha prodotto tanti benefici per i pazienti oncologici, e, non ultimo, ottenere una maggiore visibilità societaria con le Istituzioni, le Società Scientifiche e, in particolare, con i pazienti oncologici stessi che possono essere oggi curati con terapie radianti efficaci, non invasive e non gravate da pesanti tossicità acute o tardive.

07 ottobre 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy