Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 25 GENNNAIO 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Medicina dell’adolescenza. La Sima chiude il 2019 con i Convegni di Spoleto e Milano

Un anno intenso di appuntamenti per la Società Italiana Medicina dell’Adolescenza, con lo scopo di diffondere la cultura della cura dell’adolescente. Nel 2019 Sima protagonista anche della prevenzione contro l'HPV con il progetto nazionale “Ho una storia da raccontare … Dillo Con Parole …. Nostre”, l'iniziativa della Fondazione Insieme contro il Cancro in collaborazione con l’Aimac, Associazione Laboratorio Adolescenza e Sima.

16 GEN - Il 2019 stato un anno intenso per la Società italiana di medicina dell’adolescenza, Sima, che ha portato avanti alacremente la sua funzione di arricchimento del bagaglio culturale e professionale del Medico che si assume il compito di prendersi cura del ragazzo nella fase di sviluppo puberale fino al completamento della sua crescita psico-fisica. Una fase con caratteristiche biologiche e psicologiche, oltre che di morbilità e mortalità, sue proprie, differenti sia da quelle dei bambini che degli adulti, richiedendo ai professionisti conoscenze e formazione adeguate e specifiche.

Per diffondere la cultura della cura dell’adolescente e offrire ai medici sempre maggiori strumenti per realizzarlo, la Sima ha puntato da una parte sulla propria Rivista Italiana di Medicina dell’Adolescenza (RIMA), prezioso strumento di integrazione tra aspetti medici, etici e psico-educativi della cura dell’adolescente e anch’essa “adolescente”, dato che quest’anno ha compiuto 16 anni di vita.

C’è stata poi l’organizzazione di corsi e campagne sul territorio nazionale. Per cominciare, la SIMA ha patrocinato il Convegno scientifico “Ambiente, cibo, fertilità: è tempo di una prevenzione integrata”, presieduto dalla dottoressa Mattia Maria Sturniolo, che si è tenuto l’8 e 9 febbraio nel Protoconvento Francescano di Castrovillari, recando il messaggio che la salute umana è strettamente interconnessa all’ambiente di vita, di cui gli adolescenti sono sentinelle sensibili, per le peculiarità biologiche (picco di crescita e maturazione di organi e apparati), oltre che importanti fautori di cambiamento.


Significativo anche il coinvolgimento della Sima a favore della prevenzione dell’infezione da papillomavirus (HPV), con il progetto nazionale “Ho una storia da raccontare … Dillo Con Parole …. Nostre”. L’iniziativa è stata realizzata dalla Fondazione Insieme contro il Cancro in collaborazione con l’Associazione italiana malati di cancro (AIMAC), l’Associazione Laboratorio Adolescenza e la Sima. I primi risultati ottenuti sono stati presentati il 26 marzo a Roma alla Camera dei Deputati.
L’iniziativa ha voluto affidare la campagna di prevenzione proprio agli adolescenti in un’ottica di peer education: hanno partecipato al progetto due equipe di lavoro di studenti di scuole superiori (Potenza e Milano).

La Sima è stata anche presente al Corso di Formazione Continua in Pediatria  all’Hotel Montespina a Napoli, dove la presidente, dottoressa Gabriella Pozzobon, il 4 aprile ha portato ai pediatri campani la tematica “Bacco, Tabacco e Venere nell’adolescente”, raccomandando ai colleghi Pediatri di tenere sempre a mente, nei loro ambulatori con gli adolescenti, le cinque A raccomandate dall’American Medical Association: Ask (chiedere), Advise (consigliare/informare), Assess (valutare), Assist (assistere), Arrange follow-up (programmazione delle visite di controllo).

La Sima è stata anche presente, nella persona della presidente, al 75° Congresso Italiano di Pediatria organizzato dalla Società Italiana di Pediatria (SIP), la Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica (SIMEUP) e la Società Italiana di Infettivologia Pediatrica (SITIP), presso il Palazzo dei Congressi, a Bologna, discutendo il 30 maggio, nella sessione Endocrinologia e Diabetologia, del “paziente” adolescente. La presidente Sima ha anche partecipato all’incontro organizzato dall’Unità Operativa di Pediatria dell’Ospedale di Magenta il 14 settembre presso la Scala di Giacobbe a Castelletto di Cuggiono, “L‘adolescente oggi: bisogni di salute nell’età del cambiamento”, responsabile scientifico dott.ssa Caterina Cucchi, nato con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’assistenza agli adolescenti sia nelle strutture ospedaliere che sul territorio.

Allo scopo di offrire un momento informativo/formativo rivolto a tutti coloro che sono interessati alle tematiche adolescenziali (di area sanitaria e non) e in particolare agli stessi ragazzi, nell’ambito di uno spazio di condivisione e scambio di dati scientifici, riflessioni, buone prassi e linee d’intervento, la Sima ha realizzato il 19 ottobre a Sorrento, presso il Teatro Comunale Tasso, il Convegno nazionale “La Società degli Adolescenti”. Con la partecipazione attenta, attiva, interessata di oltre trecento studenti degli Istituti superiori della Penisola sorrentina presenti, il Convegno ha vinto la scommessa di portare la Società di Medicina dell’Adolescenza in mezzo alla “Società degli adolescenti”. Infine, la Sima ha chiuso il 2019 con due importanti Corsi nazionali di forte impatto nel diffondere la cultura della cura dell’adolescente.
 
A Spoleto il 30 novembre si è tenuto il VI Corso nazionale di Adolescentologia. Organizzazione e segreteria scientifica sono state curate da Simonetta Marucci e Gabriella Pozzobon. La giornata di studio ha spaziato su tutte le più significative tematiche della cura degli adolescenti: la transizione delle cure, i segnali di disagio precoci, la percezione della qualità della vita, i rischi vecchi e nuovi in adolescenza, l’oncologia, le disforie di genere, gli interferenti endocrini, i disturbi del comportamento alimentare, l’aggressività, il microbiota intestinale e la sua relazione con obesità infantile, la nutraceutica, l’impatto delle crociate etiche sugli stili di vita degli adolescenti.

Il III Corso Residenziale di Adolescentologia, il cui ideatore e responsabile scientifico è stato, come per le prime due edizioni, la presidente della Sima Gabriella Pozzobon, si è svolto il 15 dicembre a Segrate (Milano), affrontando problematiche relative a: incongruenze di genere, aspetti clinici e psicologici dell’attuale “società degli adolescenti”, aspetti endocrinologici delle patologie di crescita e pubertà, casi clinici in età adolescenziale, modalità di transizione delle cure nella realtà anglosassone, manifestazioni cliniche adolescenziali di origine neonatale, patologie di natura ortopedica, aspetti nutrizionali, debutto alla sessualità dal punto di vista del ginecologo, andrologo, urologo, e infine l’approccio dell’adolescente in ambulatorio sia per l’aspetto psicologico che clinico.
 
Concludiamo con le parole della presidente: “Non posso che sperare che il nuovo anno della Sima sia foriero di progressiva crescita e arricchimento, il che non può accadere se non attraverso la proficua osmosi con tutti i Soci”.

Carlo Alfaro

16 gennaio 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy