Quotidiano on line
di informazione sanitaria
05 APRILE 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Università. Al via attivazione Master specialistici per le 22 professioni sanitarie

In attesa che Miur e Salute attraverso l'Osservatorio Professioni sanitarie elaborino indirizzi da dare alle Università relativamente agli Ordinamenti e i Regolamenti didattici, la Conferenza dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie ha elaborato un Documento di Consenso sui Criteri di progettazione, gestione, conduzione e valutazione dei Master Trasversali, Interprofessionali e Specialistici.

27 FEB - Al via per le Università l’attivazione dei circa 90 Corsi di Master Specialistici per le 22 Professioni sanitarie.
L’elenco e le caratteristiche dei Corsi approvati il 17 dicembre 2018 dall’Osservatorio Professioni sanitarie del MIUR, in accordo con le Regioni e con le Categorie è stato successivamente trasmesso dal Ministero della Salute alle Regioni il 13 marzo 2019 e dal MIUR ai Rettori l’ 1 aprile 2019.
 
I  96 Master sono organizzati in 3 raggruppamenti:
 
- Master Trasversali con 8 tipologie, rivolti a tutte o parte delle Professioni con contenuti prevalentemente organizzativo-gestionali, didattici e di ricerca. Il percorso didattico può essere unico per i professionisti ma con CFU dedicati per l’applicazione alla specifica area disciplinare e professionale.

 
- Master Interprofessionali con 11 tipologie su 12 Profili, rivolti a due o più Professioni su tematiche a forte integrazione interprofessionale. Il piano didattico deve prevedere oltre a CFU comuni tra le professioni, anche CFU dedicati all’approfondimento di aspetti e competenze specifici per ciascuna professione a cui è aperto il Master.
 
- Master Specialistici di ciascuna Professione con 77 tipologie, che rappresentano lo sviluppo di competenze specialistiche di ogni professione. 
 
Tali Master sono previsti dalla Legge n. 43 del 2 febbraio 2006 (art. 6, comma 1, lettera c) che  prevede -per le Professioni Sanitarie- la possibilità di specializzarsi frequentando Master di 1° livello per le funzioni specialistiche rilasciati dalle Università ai sensi dell'articolo 3, comma 8, del Regolamento di cui al decreto del Ministro dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica 3 novembre 1999, n. 509, e dell'articolo 3, comma 9, del Regolamento di cui al Decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 22 ottobre 2004, n. 270.
 
In attesa che i 2 Ministeri attraverso L’Osservatorio elaborino indirizzi da dare alle Università relativamente agli Ordinamenti e i Regolamenti didattici, la Conferenza dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie – a firma del Presidente nazionale Luisa Saiani – ha elaborato un Documento di Consenso sui Criteri di progettazione, gestione, conduzione e valutazione dei Master Trasversali, Interprofessionali e Specialistici.
 
In questi giorni è stato trasmesso ai Rettori affinché il sistema di formazione specialistica venga attivato con percorsi formativi di qualità.
Ora si attende che le Università partano in tempi brevi con la programmazione e messa in offerta, scegliendo fra le varie tipologie indicate nel catalogo generale dei Master.
Si darebbe così risposta ed esecuzione alla Legge 43 del 2006, art. 6. e al Contratto di Lavoro del 23 febbraio 2018.

27 febbraio 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy