Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 07 AGOSTO 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Professioni Infermieristiche e Sanitarie. Cavaliere (Sidmi): “Subito riconoscimento e valorizzazione del ruolo e delle funzioni dei Dirigenti”


“La presenza stabile di una Direzione delle professioni Infermieristiche e sanitarie nelle aziende sanitarie è in grado di incidere sulla qualità delle cure erogate, sullo sviluppo professionale e sul clima organizzativo” scrive in una lettera inviata alle Regioni, il presidente della Società tecnico scientifica che chiede anche “l’avvio delle graduatorie in essere o la predisposizione di nuove procedure concorsuali”

29 LUG - “Riconoscimento e valorizzazione delle posizioni e delle funzioni dei Dirigenti delle Professioni Infermieristiche e Sanitarie nella programmazione dei fabbisogni di personale in relazione ai diversi contesti, complessità e bacini di utenza. E ancora, l’utilizzo tempestivo nelle varie Regioni, da parte delle Aziende Socio-Sanitarie o Ospedaliere delle graduatorie in essere o la predisposizione di nuove procedure concorsuali laddove non presenti”.

È quanto chiede Bruno Cavaliere, Presidente della Società Italiana tecnico scientifica per la Direzione e il Management delle Professioni Infermieristiche (Sidmi) in una lettera inviata al presidente delle Regioni Stefano Bonaccini e al coordinatore della Commissione salute Luigi Genesio Icardi.

Una lettera nella quale ricorda quanto sia stato fondamentale l’apporto umano e professionale messo in campo dagli Infermieri e dalle altre professioni sanitarie durante l’emergenza Covid 19. “presenti e parte attiva in rete ed in team multi professionali e interdisciplinari, fortemente integrati nelle unità di crisi a livello regionale e locale affiancando le Direzioni strategiche, sanitarie e dipartimentali nella presa di decisioni e nelle scelte di riorganizzazione e definizione di nuovi percorsi. Queste scelte, come si è ampiamente dimostrato, hanno fatto la differenza. Hanno reso le organizzazioni più resilienti”.


“L’Italia e il suo Ssn ha bisogno di Dirigenti delle professioni infermieristiche e sanitarie stabilmente assunti all’interno del sistema sanitario pubblico e privato – scrive Cavaliere – ad oggi sono circa 400 su tutto il territorio nazionale. Con questi numeri non si garantisce il corretto funzionamento di queste strutture. Oggi vengono prevalentemente ricoperti i ruoli di Direttore o Responsabile delle strutture di Direzione Infermieristica e delle professioni Sanitarie. Questa situazione palesemente insufficiente non è più sostenibile e necessita di urgenti investimenti per almeno altri 3mila posti di dirigente delle professioni infermieristiche e sanitarie da impiegare a più livelli organizzativi gestionali e clinici per garantire continuità ai servizi già istituiti, e l’apertura là dove non è ancora stata attivata nessuna Direzione delle professioni Infermieristiche e sanitarie”.
 
La Sidmi, aggiunge poi il Presidente “si rende fin d’ora disponibile a contribuire allo sviluppo di Linee di indirizzo nazionali utili a definire e/o consolidare il ruolo di governo delle Direzioni delle professioni Infermieristiche e delle Direzioni delle professioni sanitarie (Dps)”.
In particolare, per le Dps, la società scientifica intende “aprire un confronto ed una proficua collaborazione con le altre professioni sanitarie per integrare e valorizzare il loro contributo all’interno del sistema organizzativo e del processo strategico della Direzione delle professioni sanitarie in una logica di integrazione e di multi professionalità nelle risposte socio-sanitarie da garantire ai cittadini. Dovrà essere messa in evidenza – aggiunge – la fondamentale alleanza con le professioni mediche e i farmacisti, in un’ottica nuova ed innovativa, unica strada per riformare sostanzialmente il nostro Servizio Socio Sanitario”.

“La nostra società tecnico scientifica – sottolinea infine Cavaliere – sostiene con forza le azioni messe in campo dalla nostra Fnopi sugli investimenti, oramai ineludibili, sulle professioni Infermieristiche, sugli Infermieri di famiglia e comunità e scolastici. Riteniamo fondamentale che sia da affiancare ad un serio investimento sulle figure di Dirigenza Infermieristica e delle Professioni sanitarie che devono essere presenti ai vari livelli organizzativi e professionali e ritenute valore e risorsa del Sistema”.

29 luglio 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy