Quotidiano on line
di informazione sanitaria
06 DICEMBRE 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

In Belgio via libera alla prescrizione del farmacista per il vaccino anti influenzale per popolazione a rischio


Il Governo ha disposto che i farmacisti potranno direttamente prescrivere e consegnare ai cittadini affetti da patologie croniche o fragili il vaccino antinfluenzale che poi dovrà essere somministrato dal medico. Obiettivo: “Alleviare il carico di lavoro dei medici di base”. IL PROVVEDIMENTO

09 OTT - Via libera alla prescrizione del vaccino antinfluenzale da parte del farmacista in Belgio. È quanto ha previsto un decreto appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale che dà al farmacista la possibilità di prescrivere e consegnare direttamente alle fasce di popolazione più a rischio il vaccino (persone con più di 65 anni, le donne in gravidanza, i malati cronici, i lungo degenti, i bambini con più di 6 mesi sottoposti a terapia anticoagulante a lungo termine, i conviventi con i malati cronici, nonché le persone di età compresa tra i 50 e i 65), che in ogni caso dovrà essere somministrato da un medico o da un infermiere, ma sempre con la presenza del medico.
 
Il farmacista potrà prescrivere il vaccino solo dopo aver completato la formazione preliminare per il gruppo a rischio a cui appartiene il paziente. In caso di dubbio, il farmacista contatterà il medico curante del paziente e, se necessario, rimanderà l’emissione della ricetta. Saranno le associazioni professionali dei farmacisti più rappresentative a organizzare i corsi di formazione.
 
“Considerando – si legge nella misura - che ci sono forti segnali che, a causa della combinazione di cure ordinarie durante la stagione delle infezioni e cure aggiuntive a seguito della pandemia COVID-19, le cure primarie potrebbero andare in sovraccarico. Ed è quindi nell'interesse della salute pubblica consentire ai farmacisti di prescrivere vaccini a persone appartenenti a un gruppo a rischio. Ciò porterà grande sollievo ai medici generici e massimizzerà le possibilità che i gruppi a rischio vengano vaccinati in tempo”.

09 ottobre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy