Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 16 GENNNAIO 2021
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Covid. Fp Cgil: “Crescono contagi in laboratori processi tampone. Speranza e Inail intervengano”


“Riceviamo un crescente numero di segnalazioni di contagi all’interno di questi servizi, così come rileviamo che non sia omogeneamente adottato il principio di precauzione, avendo notizie che questo personale, pur impegnato alla lotta al Covid-19, risulta diffusamente sprovvisto di dispositivi di protezione individuale”. Inviata una lettera al Ministro Speranza e all’Inail

20 OTT - “Cresce il numero di contagi all’interno dei laboratori pubblici interessati dal tracciamento del Covid-19”. A denunciarlo è la Fp Cgil in una lettera inviata al ministro della Salute, Roberto Speranza, e al direttore generale dell’Inail, Giuseppe Lucibello, nel chiedere a questi ultimi di “porre in essere le necessarie azioni correttive”.

In queste ultime ore, scrive la Funzione Pubblica Cgil, “riceviamo un crescente numero di segnalazione di contagi all’interno di questi servizi, così come rileviamo che non sia omogeneamente adottato il principio di precauzione, avendo notizie che questo personale, pur impegnato alla lotta al Covid-19, risulta diffusamente sprovvisto di dispositivi di protezione individuale adeguati al rischio di contagio a cui è sottoposto. La nostra preoccupazione è chiaramente da estendere in modo ancora più deciso per la parte che riguarda il controllo dei processi in sicurezza, se parliamo di laboratori facenti capo a strutture a gestione non pubblica”.
 
Per la Fp Cgil, “in questo delicato momento in cui è strategico rafforzare il rapido tracciamento dei casi positivi, i laboratori rappresentano uno snodo fondamentale nella lotta al Covid-19; questo rafforza la necessità di impedire con ogni mezzo il contagio del personale che vi opera, non solo, evidentemente, per garantire l’indispensabile tutela alla salute dei singoli, ma anche per non compromettere l’intero esito degli sforzi che il nostro paese, ed il personale sanitario in primis, sta nuovamente affrontando”.

 
Per queste ragioni la richiesta di procedere “ad urgente verifica di quanto da noi riscontrato e di porre in essere le necessarie azioni correttive, anche in coerenza con quanto previsto dal protocollo sottoscritto lo scorso 24 marzo, al fine di tutelare sia la salute di lavoratrici e lavoratori sia il buon funzionamento del processo di tracciamento dei casi , e conseguentemente, la salute pubblica”, conclude.

20 ottobre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy