Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 12 AGOSTO 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Ecm. Colombati: “Bene impegno Sileri e Fnomceo. Al lavoro per sempre maggiore qualità dell’offerta”


Il presidente di "Formazione nella Sanità" commenta le dichiarazioni del sottosegretario e la nota della Fnomceo sull'imminente scadenza del 31 dicembre per mettersi in regola con i crediti formativi. Per Colmati l'Ecm sarà “sempre più a distanza ed Evidence Medicine Based per assolvere alla mission originaria della formazione, affinché non la vivano solo come ‘obbligo’ ma come un prezioso strumento per l’aggiornamento”.

06 OTT - “La nuova centralità della formazione, il deciso cambio di passo imposto dalle dichiarazioni del sottosegretario Pierpaolo Sileri, rappresentano un importante incentivo per tutte le professioni sanitarie”. È quanto afferma Simone Colombati, presidente di Formazione nella Sanità, associazione che riunisce i Provider di educazione continua in medicina (Ecm).
 
Colombati non si sofferma sul richiamo a controlli e sanzioni preannunciate dal 2022 per chi non sarà in regola con gli obblighi formativi, ma evidenza il ruolo strategico affidato alla formazione per tutti i professionisti sanitari: “Sempre più a distanza ed Evidence Medicine Based per assolvere alla mission originaria della formazione e andare incontro alle esigenze dei professionisti, affinché non la vivano solo come ‘obbligo’ da assolvere ma come un prezioso strumento per l’aggiornamento.”.
 
Dopo ritardi e concessioni dovute alla pandemia, sembra ferma la posizione delle Istituzioni sulla formazione Ecm come ha sottolineato Sileri nelal nostra intervista assicurando che “non ci saranno ulteriori proroghe” e che “a partire dal prossimo anno scatteranno controlli e sanzioni che potranno andare da un semplice avvertimento fino alla radiazione”.
 
Anche Fnomceo, la Federazione dei Medici e Odontoiatri in una lettera ha ricordato agli associati che la Commissione Nazionale per la Formazione Continua ha indicato la data del 31 dicembre 2021 quale termine ultimo per procedere, da parte degli iscritti agli adempimenti relativi al conseguimento dell’obbligo formativo ECM per i trienni 2014–2016 e 2017–2019.
 
“Ci auguriamo – conclude Colombati – che l’indirizzo della Fnomceo sia seguito da tutti i presidenti degli Ordini e dagli iscritti. Ma questo nuovo paradigma formativo deve essere da stimolo anche per noi: per questo è necessario accelerare il processo di aggiornamento per i provider stessi, che stanno apportando modifiche al sistema in termini di rapidità, flessibilità e maggiore qualità dell’offerta, per essere al fianco dei medici, degli infermieri, dei veterinari e di tutte le categorie professionali.

06 ottobre 2021
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy