Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 30 GENNAIO 2023
Lazio
segui quotidianosanita.it

Arrestato infermiere accusato di aver violentato una tirocinante all’Umberto I di Roma

Il fatto era avvenuto lo scorso 26 ottobre. Nei confronti dell'uomo di 55 anni, finito ai domiciliari, la Procura contesta la violenza sessuale aggravata e lesioni personali aggravate. L’assessore D’Amato: “Attualmente è sospeso dal servizio, saranno prese tutte le misure, fino al licenziamento all'esito del giudizio”

01 DIC -

La polizia ha arrestato un infermiere di 55 anni accusato di avere violentato, all'interno del policlinico dell'Umberto I di Roma, una tirocinante di 20 anni. Il fatto è avvenuto il 26 ottobre scorso. Nei confronti dell'uomo, finito ai domiciliari, la Procura contesta la violenza sessuale aggravata e lesioni personali aggravate. Lo riporta l’Ansa.

L'arresto è stato eseguito dagli agenti del Commissariato Università. Teatro della violenza una stanza inutilizzata all'interno del nosocomio, dove, durante il turno serale, l'uomo avrebbe fatto entrare la giovane facendole credere che fosse quella di degenza di un paziente ma, una volta all'interno, l'avrebbe costretta a subire atti sessuali. La vittima, una volta uscita dalla stanza, con un escamotage, si è allontanata dall'uomo e, in stato di forte shock, tra le lacrime, ha raccontato ad un collega l'accaduto e richiesto l'intervento delle Forze dell'Ordine. Il personale del II Distretto Salario Parioli, tempestivamente intervenuto, ha identificato e sentito l'uomo. L'attività investigativa che ne è scaturita, coordinata dalla Procura capitolina, ha permesso di ricostruire, anche grazie alle testimonianze, l'episodio e stabilire cosa fosse accaduto

"L'infermiere accusato di aver violentato la giovane tirocinante e sottoposto a misura cautelare è incompatibile con la sua funzione professionale. Attualmente è sospeso dal servizio, saranno prese tutte le misure, fino al licenziamento all'esito del giudizio. L'azienda Policlinico Umberto I e il Sistema sanitario regionale si costituiranno parte civile nel procedimento penale". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.



01 dicembre 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy