Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 24 AGOSTO 2019
Lazio
segui quotidianosanita.it

Lazio. Rocco (Ipasvi): "Serve intervento per scongiurare blocco attività in molte strutture"

Il presidente dei Collegi Ipasvi del Lazio si rivolge al governatore Nicola Zingaretti e ai direttori generali delle aziende ospedaliere e sanitarie. "Con l'inizio delle ferie estive, in molti ospedali la situazione sta peggiorando e la carenza di infermieri ha già prodotto una forte riduzione delle prestazioni". LA LETTERA

12 LUG - “Un immediato intervento per scongiurare il rischio di un blocco delle attività in molte strutture sanitarie della regione, dove l’emergenza degli organici infermieristici pregiudica la qualità dell’assistenza, la sicurezza dei cittadini e degli stessi operatori”. E’ la sollecitazione che Gennaro Rocco, presidente dei Collegi Ipasvi del Lazio, rivolge al governatore Nicola Zingaretti e ai direttori generali delle aziende ospedaliere e sanitarie.

Rocco sottolinea che, con l’inizio delle ferie estive, si registra “un ulteriore peggioramento della situazione in molti ospedali, anche i più qualificati, dove la carenza di infermieri ha già prodotto una forte riduzione delle prestazioni e costringe i pochi professionisti in servizio a turni di lavoro doppi o tripli, orari massacranti e continui richiami in servizio”. E, inoltre, cresce l’impegno “per fronteggiare le rimostranze dei cittadini e per giustificare i disservizi o l’impossibilità di soddisfare le richieste dell’utenza per mancanza di personale. Condizioni di lavoro inaccettabili stigmatizzate dalle numerose segnalazioni ricevute quotidianamente dagli iscritti”.


La richiesta è quindi quella di azioni immediate che possano “rafforzare gli organici infermieristici e tutelare gli operatori dai notevoli rischi professionali connessi alle difficili condizioni di lavoro attuali, non più sopportabili e che violano diritti inalienabili come quello ad un adeguato riposo”.

Gli infermieri si rivolgono a Zingaretti per invitarlo a esercitare “i suoi poteri di Commissario straordinario alla sanità intervenendo con la massima urgenza per autorizzare l’assunzione di infermieri e scongiurare il blocco definitivo di interi servizi ospedalieri e territoriali, evitato finora solo dalla straordinario senso di abnegazione dei professionisti sanitari che non può essere spremuto all’infinito”.

Ai direttori generali delle Aziende sanitarie e ospedaliere di Roma e del Lazio si chiede, invece, di investire “sulla componente infermieristica per poter erogare prestazioni di qualità e ridurre così i costi di degenze e servizi”.
 

12 luglio 2014
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer LA LETTERA

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy