Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 17 LUGLIO 2019
Lazio
segui quotidianosanita.it

Lazio. Sla. Il piano per il 2015: 5,5 mln e formazione per 100 nuovi operatori

Il programma prevede di estendere a tutto il territorio il modello di assistenza continua sulla base del fabbisogno che tra pochi giorni concluderà la prima fase di sperimentazione nelle due Asl capofila, RmA e RmC. Zingaretti: "Importante eliminare i meccanismi buricratici che impediscono percorso unitario".

30 AGO - Migliorare le condizioni di vita delle persone affette da Sla e delle loro famiglie garantendo servizi e rendendoli sempre più efficaci. E’ l’obiettivo che la Regione Lazio vuole raggiungere tramite un piano da 5,5 milioni di euro che prevede la semplificazione amministrativa per chi accede ai servizi sociosanitari, la formazione di cento nuovi operatori per l’assistenza domiciliare, garantendo l’assistenza giorno e notte sulla base del fabbisogno del paziente.

“Stiamo lavorando intensamente – spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – per migliorare il servizio e offrire ai circa 350 malati di Sla della nostra regione e alle loro famiglie l’assistenza e le cure necessarie. Per questo, entro la fine di settembre, avvieremo la formazione di 100 nuovi operatori e assistenti familiari da impegnare nell’assistenza domiciliare. Inoltre, lo scorso luglio abbiamo approvato una convenzione tra la Regione Lazio e l’Istituto Superiore di sanità per l’elaborazione del registro regionale di patologia della Sla. Nel percorso del riordino della rete ospedaliera, previsto dai programmi operativi, saranno individuati i centri di riferimento regionali e le strutture di gestione della fase critica. Soprattutto, per migliorare la vita delle tante persone affette da questa grave patologia, è necessario lottare per eliminare i meccanismi burocratici che hanno impedito negli scorsi anni di produrre un percorso unitario in questa regione”.

 
L’idea è quella di estendere a tutto il territorio il modello di assistenza continua sulla base del fabbisogno che tra pochi giorni concluderà la prima fase di sperimentazione nelle due Asl capofila, RmA e RmC.

“Per programmare questi interventi e uniformare le prestazioni di assistenza - conclude Zingaretti - siamo pronti a mettere in campo nei prossimi mesi circa 5,5 milioni di euro. Se l'obiettivo della campagna #IceBucketChallenge è quello di cambiare le cose, anche su questo nel Lazio lo stiamo facendo. Ringrazio tutti quelli che mi hanno nominato, ma questo credo sia il modo migliore per rispondere a quell'appello in modo concreto”.
 

30 agosto 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy