Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 19 LUGLIO 2019
Lazio
segui quotidianosanita.it

Lazio. Accordo Gemelli-QBGroup. Al Policlinico nuove tecnologie per simulare scenari clinici complessi

L'intesa consentirà al personale del Gemelli di avvalersi della nuova tecnologia 'Cell For Experiental Learning'. Al centro la possibilità di imparare a gestire al meglio le situazioni di crisi e migliorare le prestazioni sanitarie, analizzando e gestendo gli errori in sicurezza.

18 DIC - Simulazione di scenari clinici complessi per arrivare a una gestione “a zero errori” da parte dei team sanitari multi-professionali e multi-disciplinari coinvolti: è la novità resa possibile grazie ad un accordo tra Il Policlinico Universitario “A. Gemelli” e QBGroup.

Tale accordo di collaborazione didattica del Gemelli con una azienda italiana leader nel settore dell’innovazione tecnologica e nell’E-Health è la prima tessera del mosaico per sviluppare un ambiente di formazione all’avanguardia, definita esperienziale, nel contesto del Centro di Simulazione e Sicurezza del Paziente in corso di realizzazione presso la Sede di Roma dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. L’intesa, siglata lo scorso 5 dicembre dal Direttore del Gemelli, Maurizio Guizzardi, e dal Ceo e Presidente di QBGroup, Luca Quareni, permetterà al Policlinico di avvalersi della innovativa e originale tecnologia CELL (Centre For Experiential Learning).

“L’alleanza con QBGROUP ci fornisce uno strumento strategico per il Centro di Simulazione e Sicurezza del Paziente che, inserito armoniosamente in percorsi formativi che comprendono la macrosimulazione avanzata, ci consentirà di porci tra i leader europei in questo settore”, afferma Maurizio Guizzardi, direttore del Gemelli.


Al centro dell'attenzione vi è la sicurezza del paziente, con la possibilità di imparare a gestire al meglio le situazioni di crisi e migliorare le prestazioni sanitarie, analizzando e gestendo gli errori in sicurezza: dalla possibilità di praticare procedure chirurgiche reali su simulatori di pazienti, alla gestione della comunicazione con attori nel ruolo di pazienti.

Grande soddisfazione per QBGroup, azienda di Padova, che, ricorda il CEO e Presidente, Luca Quareni, “in questi ultimi anni, proprio grazie al CELL, ha raggiunto i vertici mondiali dell’innovazione tecnologica. Del 2009 il prestigioso riconoscimento del “World Summit Award”, attribuito dallo United Nations Summit on the Information Society, organismo con cui l’Onu sovrintende e supporta progetti di diffusione delle “nuove tecnologie utili e significativamente efficaci”.

I numeri sugli errori e sui danni evitabili a pazienti nei sistemi sanitari non accennano a diminuire; anzi, recentissime segnalazioni americane indicano delle cifre che fanno degli errori sanitari una causa di morte 10-20 volte superiore a quelle più comuni. “Le ultime stime - spiega Alessandro Barelli, coordinatore del Centro di Simulazione e Sicurezza del Paziente - parlano infatti di un elevato numero di incidenti sanitari ogni anno a causa di eventi avversi evitabili. Molti di questi eventi negativi non sono legati a difetti di conoscenze mediche, ma a problemi legati alla difficoltà di trasformare le conoscenze mediche in azioni cliniche appropriate nel contesto reale della pratica clinica”.

I team multi-disciplinari e multi-professionali richiedono coordinamento e abilità comunicative, aspetti cui non è stata prestata sufficiente attenzione, sino a ora, nei percorsi formativi dei professionisti della salute. “L’apprendimento in simulazione e con tecniche basate su esperienze reali – spiega Barelli - include la riproduzione di qualsiasi situazione clinica anche rara e permette l’analisi dei comportamenti che determinano gli errori in condizioni di assoluta sicurezza per i pazienti e per gli operatori”.

Le metodologie didattiche in simulazione comprendono, oltre alla macro-simulazione ad alta fedeltà, tecniche esperienziali di cui il sistema CELL rappresenta una avanguardia a livello internazionale. Utilizzando sofisticate e moderne attrezzature audio-video e cinestesiche, come per esempio la gestione senza contatto fisico diretto di modelli anatomici tridimensionali, CELL permette la gestione di casi clinici di variabile complessità da parte di team sanitari multi-disciplinari e multi-professionali.

“CELL”, rammenta Carlo Centemeri, Managing Director di QBGroup, “ha già all’attivo 76 mila ore di formazione, che è stata offerta ad oltre 9.500 specialisti nelle diverse scienze mediche, ed è in grado di offrire una formazione sempre dinamica grazie a format altamente interattivi, set virtuali e media esperienziali combinati - grazie ad un rigoroso schema metodologico-didattico - molto apprezzato dalle diverse decine di aziende operanti nel settore farmaceutico, sponsor dei centinaia di corsi erogati in differenti aree terapeutiche.

Il CELL di Padova, attualmente ospitato nel Palazzo della Salute che sorge presso l’antico edificio sede dell’Ospedale di San Francesco Grande del 1.414 (più antica clinica medica al mondo - dove la prossima primavera aprirà in grande stile l’avveniristico Museo della Storia della Medicina), prevede anche una versione mobile, chiamata ‘CELL Explorer’, prototipo unico al mondo, in grado di spostarsi in ogni luogo, replicandone gli ambienti e le tecnologie e consentendo di offrire questa peculiare metodologia formativa in modo capillare ovunque, anche fuori dai confini italiani, in tutta Europa (“Moving Knowledge, not People”)”.

L’utilizzo della metodologia CELL all’interno del Centro di Simulazione del Gemelli consentirà per la prima volta l’impiego di questo potente strumento formativo anche in ambiti fino a ora non praticati come nell’ambito della didattica offerta nei corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Scienze Infermieristiche e nelle Scuole di Specializzazione Mediche. Saranno inoltre disponibili percorsi formativi per esterni in simulazione altamente avanzata e con apprendimento esperienziale per tutti i professionisti che operano nel mondo della salute e sanità.

I lavori di realizzazione del Centro CELL presso il Policlinico Gemelli e la preparazione dei casi clinici simulati sono in corso con un previsione di operatività per settembre 2015.
 

18 dicembre 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy