Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 19 LUGLIO 2019
Lazio
segui quotidianosanita.it

Lazio. Aiop: “Il settore delle Rsa e le strutture di riabilitazione ex art 26 vivono crisi senza precedenti”

E' l'allarme lanciato dal presidente regionale dell'Associazione regionale di ospedalità privata, Jessica Faraoni. “Le nostre strutture debbono barcamenarsi quotidianamente per cercare, a fronte di risorse economiche e finanziarie sempre più esigue, con i comuni che in barba alle norme non erogano la loro parte di quota sociale per la compartecipazione alla spesa”.

24 GIU - “Il settore delle Rsa e delle strutture ex art. 26 sta vivendo una crisi senza precedenti, bisogna intervenire con urgenza e determinazione, le strutture sono al collasso”. Questo il grido d’allarme lanciato dalla Presidente dell’Aiop Lazio Jessica Veronica Faroni e indirizzato al Prefetto di Roma e al Presidente della Regione Lazio all’indomani della proclamazione da parte di tutte le sigle sindacali Cgil, Cisl FP, Uil FPL e Ugl Sanità dello stato di agitazione del personale della sanità privata della Regione Lazio.

“Durante l’ultimo consiglio direttivo AIOP Regionale – spiega la Faroni – le istituzioni sanitarie nostre associate hanno approvato all’unanimità di dare mandato all’Associazione di convocare urgentemente le organizzazioni sindacali per metterli al corrente della gravità della situazione e dell’ipotesi di tagliare i salari del 50%”.

Il sistema, aggiunge, così come è concepito “non regge più: le nostre strutture debbono barcamenarsi quotidianamente per cercare, a fronte di risorse economiche e finanziarie sempre più esigue con i comuni che in barba alle norme non erogano la “loro” parte di quota sociale per la compartecipazione alla spesa dei ricoverati, di erogare la migliore assistenza possibile ai propri pazienti. A peggiorare ancora di più la situazione lo spauracchio del nuovo modello Isee, che sta creando enormi disagi e disfunzioni di interpretazione normativa. Proprio per questo riteniamo giusta e condivisibile – conclude - la posizione dei sindacati di portare la problematica all’attenzione del Prefetto alla presenza della Regione Lazio e dei Comuni”.

 

24 giugno 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy