Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 12 AGOSTO 2020
Lazio
segui quotidianosanita.it

Lazio. Educazione motoria. Zingaretti firma decreto: il Cem ottiene tutti i requisiti per autorizzazione e accreditamento

Dopo un biennio di collaborazione con la AslRm 3 (ex Roma D), il Centro di educazione motoria potrà erogare prestazioni relative a 61 posti complessivi: 5 residenziali socio-riabilitativi in modalità mantenimento (ad alto carico assistenziale); 16 semiresidenziali socio-riabilitativi in modalità mantenimento (ad alto carico assistenziale) e 55 sono invece sono i trattamenti non residenziali di recupero e riabilitazione funzionale. IL DECRETO

08 APR - Trova finalmente una soluzione l’annosa vicenda del centro Cem di via Ramazzini gestito dalla Croce Rossa provinciale. Dopo due anni di collaborazione con la AslRm 3 (ex Roma D) e l’adeguamento delle opere, il Centro è ora in possesso di tutti i requisiti previsti per ottenere l’autorizzazione e l’accreditamento. Il cronoprogramma del percorso è contenuto in un decreto firmato dal presidente Nicola Zingaretti.

“L’atto - sottolinea il presidente - risolve definitivamente i problemi della struttura e la mette in condizione di lavorare in modo sereno e continuativo a tutto vantaggio dei pazienti e delle loro famiglie. Il provvedimento infatti contiene lo schema di accordo per il definitivo superamento del sistema di convenzionamento tra la ASL RM3 e il Centro Educazione Motoria, gestito dalla Croce Rossa Italiana – Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale e la sua riconduzione nel perimetro delle norme previste della legge nazionale. Si chiude una fase d’incertezza, durata troppi anni, che ha pesato negativamente sulla vita dei disabili e dei parenti. Abbiamo risolto finalmente anche questa vicenda”.


In base all’accordo le prestazioni erogabili in accreditamento sono quelle relative a 61 posti complessivi così divisi: 45 residenziali socio-riabilitativi in modalità mantenimento (ad alto carico assistenziale); 16 semiresidenziali socio-riabilitativi in modalità mantenimento (ad alto carico assistenziale) e 55 sono invece sono i trattamenti non residenziali di recupero e riabilitazione funzionale. L’accordo contiene anche “formale ed esplicito impegno alla rinuncia a qualsiasi contenzioso e/o rivalsa la cui origine giuridica sia successivo all’accordo tra le parti ivi compreso quello di cui al presente accordo”.
 

08 aprile 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy