Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 16 OTTOBRE 2019
Lazio
segui quotidianosanita.it

Giornata Mondiale del Diabete. Alla Casa di Cura San Raffaele di Cassino (Frosinone) screening e informazioni

“Il diabete mellito di tipo 2 è una patologia molto frequente correlata a un alto rischio cardiovascolare. L’età è, ovviamente, un fattore di rischio non modificabile, dunque, è fondamentale un’alimentazione corretta insieme alla valutazione dell’indice di massa corporea. Una regolare attività fisica è indispensabile per prevenire e gestire al meglio il diabete”. Così Rodolfo Battista, dell’Uo di Medicina Interna della struttura

19 OTT - Presso la Casa di Cura “San Raffaele” di Cassino (Frosinone), in via Gaetano Di Biasio 1, mercoledì 14 novembre si terrà la Giornata Mondiale del Diabete, il cui tema quest’anno sarà “Famiglia e Diabete”. Diabete Italia (Di) coordina l’organizzazione sul territorio italiano. L’equipe dell’Uo di Medicina Interna sarà a disposizione dei cittadini dalle ore 9 alle ore 16 negli stand antistanti la Casa di Cura e provvederà alla raccolta dei dati per lo screening del diabete mellito di  tipo II mediante questionario per la valutazione del rischio diabetico e dello stile di vita con lo scopo di attuare misure di prevenzione sulla popolazione.

Il responsabile del reparto Rodolfo Battista lancia un messaggio importante: “Il diabete mellito di tipo 2 è una patologia molto frequente correlata a un alto rischio cardiovascolare. L’età è, ovviamente, un fattore di rischio non modificabile, dunque, è fondamentale un’alimentazione corretta insieme alla valutazione dell’indice di massa corporea (Bmi), che è una facile stima per capire se si ha un peso adeguato per la propria altezza. Inoltre, una regolare attività fisica è indispensabile per prevenire e gestire al meglio il diabete, oltre che per la propria salute generale. Non è necessario andare in palestra o fare sforzi particolari: l’importante è fare attività fisica adeguata al proprio fisico e alla propria età, per almeno trenta minuti al giorno”.


Eleonora Grimaldi aggiunge: “Se non ci sono soggetti con diabete in famiglia il rischio è ridotto, ma in ogni caso è importante effettuare controlli periodici. Spesso il diabete è ignorato o considerato poco importante. Quello che viene spesso considerato “solo un po’ di diabete alimentare” è comunque diabete. Se ci sono persone con diabete in famiglia il rischio è aumentato perché, in parte, questa malattia è ereditaria. Ereditaria, però, non vuol dire ‘inevitabile’. Ricordiamo che può essere prevenuta. Il controllo della circonferenza vita resta di fondamentale importanza dal momento che il grasso nell’addome è più pericoloso di quello presente sulle gambe o sulle braccia”.

Parteciperanno alla Giornata Mondiale del Diabete e daranno il proprio contributo professionale Andrea Coratti, Marco Nacca, Marialuisa Pugliese e Holta Zhuzhuni. Gli organizzatori ringraziano i medici del reparto di Medicina Interna della Clinica “San Raffaele”: Gina Lombardi, Maria Stella Carlodalatri, Iryna Gedinach, Giancarlo Paolucci, oltre alla direzione amministrativa e sanitaria del “San Raffaele” di Cassino.

19 ottobre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy