Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 16 SETTEMBRE 2019
Lazio
segui quotidianosanita.it

Tempi di attesa. Nel Lazio il 76,4% delle prime visite e esami strumentali garantite entro gli standard

Il dato sale al 79,8% per le sole visite ma scende al 74,9% per i soli esami diagnostici. Lo rileva il sistema di monitoraggio continuo della Regione sulle ultime 5 settimane di rilevazioni. Le prestazioni migliori riguardano le Tc senza e con contrasto del bacino (100% entro i tempi previsti), le prime ecografie ostetrico-ginecologiche (97,%) e le visite fisiatriche (91,7%). Nessuno dei 43 indicatori scende sotto il 50% delle prestazioni garantite entro i termini. I DATI

12 GIU - Il 76,4% delle visite ed esami nel Lazio avviene entro i tempi previsti. Lo rilevano gli ultimi dati del Sistema di Rilevazione dei tempi di Attesa (TDA) in sanità attivato dalla Regione esattamente 1 anno fa. Il sistema monitora ogni settimana 43 visite ed esami diagnostici (dalle visite ortopediche, alle mammografie passando per le visite oncologiche, urologiche, Tac e Risonanze). I dati sono consultabili sul portale www.salutelazio.it e si riferiscono alle prime visite e agli esami strumentali con una divisione per classe di priorità che viene assegnata dal medico prescrittore: urgente (72 ore), breve (10 giorni) e differibile (30 giorni per le visite e 60gg. per le prenotazioni strumentali differibili).

Nel sistema di monitoraggio per ciascuna prestazione viene indicato un colore:
VERDE indica il rispetto dei tempi in almeno il 90% delle prestazioni;
GIALLO indica il rispetto dei tempi nel tra il 50% e l’89% delle prenotazioni;
ROSSO indica il rispetto dei tempi per meno del 50% delle prenotazioni.

Nella settimana tra il 6 e il 9 maggio nessuna delle prestazioni monitorate era in rosso, anche restano sotto il 60% di erogazione nei tempi previsti sei su 43 visite ed esami monitorate. Le prestazioni con i risultati migliori (quelle in verde) riguardano le Tc senza e con contrasto del bacino (100% entro i tempi previsti), le prime ecografie ostetrico-ginecologiche (97,%) e le visite fisiatriche (91,7%).


Se si considerano le ultime 5 settimane, in media, su oltre 57 mila prestazioni prenotate (31.345 sono state le visite), il 76,4% è stato erogato nei tempi previsti. Il dato sale al 79,8% per le sole visite ma scende al 74,9% per i soli esami diagnostici.

Prendendo in esame solo l’ultima settimana, in media, su 11.307 prestazioni prenotate (6.162 sono state le visite), il 75,4% è stato erogato nei tempi previsti. Il dato sale al 79,2% per le sole visite ma scende al 70,8% per i soli esami diagnostici. Rispetto alla settimana precedente (27 maggio-2 giugno) è stato recuperato, in particolare, il ritardo per l’erogazione del tc senza e con contrasto dell’addome inferiore, che è passata dall’essere garantita entro i termini previsti dal 22% dei casi al 70%.

12 giugno 2019
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer I DATI

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy