Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 10 AGOSTO 2020
Lazio
segui quotidianosanita.it

Infarto miocardico acuto. L’ospedale di Latina sul podio della classifica nazionale per numero di interventi

Il Santa Maria Goretti è l’ospedale, in Italia, dove si effettua il numero maggiore di trattamenti, ben 509 nel 2019. Un risultato che si traduce in competenza ed esperienza. A seguire l’ospedale del Mare di Napoli (486) e, sempre a Napoli, l’Aorn Cardarelli (415). A stirare la classifica è stata la Società Italiana di Cardiologia e Emodinamica. Simeone (Commissione Sanità Regione Lazio): “Un riconoscimento frutto di un’azione certosina portata avanti da diversi anni”. LA CLASSIFICA

01 LUG - L’ospedale Santa Maria Goretti di Latina è il primo ospedale in Italia per il trattamento dell’infarto miocardico acuto. Lo studio è stato elaborato dalla Società italiana di cardiologia ed emodinamica e vede l’ospedale di Latina sul podio, nel 2019, con 509 trattamenti, seguito da due ospedali di Napoli, l’Ospedale del Mare (486) e  l’Aorn Cardarelli (415). Al decimo posto gli ospedali Riuniti di Ancona con 331 trattamenti.

Un risultato, quello di Latina, che si traduce in competenza ed esperienza, come ha sottolineato in una nota anche Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità. “Con enorme soddisfazione apprendo che il S.M. Goretti di Latina è risultato il primo ospedale in Italia per il trattamento dell’infarto miocardico acuto secondo la classifica stilata dalla Società Italiana di Cardiologia e Emodinamica. Un successo reso ancor più prestigioso dal fatto che l’ospedale di Latina si colloca anche fra i primi dieci in Europa, quarto in Italia e primo nel Lazio per angioplastiche coronariche. Si tratta di un traguardo che il Goretti ha inseguito da molto tempo. Siamo davanti ad un’eccellenza che ha prodotto risultati importanti in termini di vite salvate, sul piano dell’efficienza e della qualità del sistema”, afferma Simone.


Il presidente della Commissione Sanità evidenzia come il riconoscimento sia “il frutto di un’azione certosina portata avanti da diversi anni. In particolare l’ente Provincia di Latina ha creduto fortemente in questo importante servizio per tutta la comunità pontina. La rete per l’infarto miocardico acuto, operativa dal 2012 nella provincia di Latina, offrendo ai cittadini un servizio efficiente e all’avanguardia è considerato un modello da esportare in tutta Italia. Non va dimenticato il lavoro iniziato già con l’approdo a Latina del dottor Edoardo Pucci, per alcuni anni primario dell’Emodinamica e della Cardiologia del Goretti. Onore al merito del dottor Francesco Versaci che ha saputo raccogliere la sua eredità, centrando obiettivi importanti e tali da dare lustro alla sanità pontina, portandola al vertice del panorama nazionale per quanto concerne la cura dell’infarto. E scusate se è poco”.

01 luglio 2020
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer La classifica

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy