Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 26 MAGGIO 2022
Lazio
segui quotidianosanita.it

Santa Maria della Pietà di Roma. D’Amato visita il nuovo centro di screening mammografico e senologia diagnostica

Spiega l’assessore: “Un intervento importante di ristrutturazione e riqualificazione che permette di migliorare e ottimizzare l’offerta dei servizi ai cittadini grazie ad un Centro che integra le attività della senologia diagnostica ed interventistica e dello screening mammografico realizzate tra il San Filippo Neri e il Santa Maria della Pietà”. Acquistati un mammografo digitale con tomosintesi due ecografi.

28 OTT - Questa mattina l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato insieme al direttore generale della ASL Roma 1, Angelo Tanese e al Presidente del Municipio XIV del Comune di Roma Marco della Porta, ha visitato il nuovo Centro di Screening Mammografico e Senologia Diagnostica nel padiglione 1 del comprensorio di “Santa Maria della Pietà”.

“Un intervento importante di ristrutturazione e riqualificazione che permette di migliorare e ottimizzare l’offerta dei servizi ai cittadini grazie ad un Centro che integra le attività della senologia diagnostica ed interventistica e dello screening mammografico realizzate tra il San Filippo Neri e il Santa Maria della Pietà” ha commentato D’Amato.

L’integrazione è stata possibile grazie alla realizzazione di un sistema RIS PACS aziendale unico per tutte le radiologie ospedaliere e territoriali della ASL Roma 1, portato a compimento nel corso del 2020 a conclusione di un importante progetto di riorganizzazione e innovazione tecnologica, che consente oggi la visualizzazione delle immagini radiologiche in tutte le strutture aziendali, indipendentemente da dove vengano prodotte.

Tale aggiornamento informatico ha prodotto miglioramenti in tutti i settori clinico assistenziali compreso lo screening mammografico. Le immagini viaggiano in entrambi i versi dall’Archivio di I livello a quelli di III Livello e viceversa.

Questa riorganizzazione offre il vantaggio di poter gestire in una struttura “ambulatoriale” esterna all’ospedale tutte quelle attività tipiche del territorio e lasciare all’interno dell’ospedale le attività di II livello.

La diagnostica strumentale è stata implementata con l’acquisto di 1 mammografo digitale con tomosintesi (fondi Screening) e 2 ecografi (fondi POR FESR).

28 ottobre 2021
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy