Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 21 FEBBRAIO 2020
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Un centro di “ascolto” del disagio psicologico. Un'esperienza romana 

17 SET - Gentile direttore,
il Centro di Psicologia e Psicoterapia La Fenice, in collaborazione con l'Associazione Psicologia del Deficit Parentale, e con il Patrocinio della Regione Lazio, offre un servizio di consulenza psicologica gratuita e di psicoterapia a costo sociale, finalizzato alla prevenzione e alla cura del disagio emotivo e delle difficoltà. L'idea nasce dall'incontro di un gruppo di professionisti, psicologi e psicoterapeuti, desiderosi di fornire un servizio concreto, qualitativamente valido e dai costi contenuti.

Il Centro Clinico La Fenice prevede infatti un progetto che rientra nella realtà del privato sociale, volto a far fronte alle numerose richieste difficili da gestire unicamente attraverso i servizi pubblici.
Circa il 25% della popolazione italiana adulta soffre infatti di un disagio psicologico: ansia, attacchi di panico, depressione, disturbi alimentari, disturbi della sfera sessuale, dipendenza affettiva, difficoltà relazionali o inerenti lo studio, difficoltà nella gestione della rabbia.
Spesso non è semplice dare una spiegazione al proprio malessere che finisce per limitare o compromettere diversi aspetti della propria esistenza, quali l'autonomia personale, le relazioni affettive ed interpersonali, il rendimento scolastico o universitario e la soddisfazione professionale.

La consulenza psicologica offre quindi la possibilità di individuare con maggiore chiarezza la natura del proprio disagio e orienta la persona verso l'intervento più adeguato per affrontarlo.

Il servizio prevede dunque un primo incontro di consulenza gratuito improntato all' accoglienza, all'orientamento e alla comprensione del problema. L'eventuale successivo percorso psicoterapeutico ha un costo di 35 Euro per seduta.
Il Centro Clinico La Fenice collabora inoltre con diverse figure professionali attive sul territorio (medici di base, psichiatri, neurologi).
Ciò a sottolineare l'importanza di una adeguata collaborazione tra medico e psicologo finalizzata a rispondere alle problematiche dei pazienti che molto spesso risultano non essere esclusivamente di carattere medico.
Il Centro Clinico La Fenice segue un approccio teorico-clinico che fa riferimento alle teorie dell’attaccamento (John Bowlby)  e alla psicologia del deficit parentale (Andrea Vitale, Alice Miller).
Secondo tali teorie le cause del disagio psicologico sono riconducibili al tipo di accudimento ricevuto e al tipo di maltrattamento che la persona può aver subito dai propri genitori nel corso dell’infanzia. Per maltrattamento in tale ambito si intende la mancanza di adeguate cure delle quali un bambino ha naturalmente bisogno e l’erogazione di comportamenti non attesi, come percosse, umiliazioni e violenze sessuali .
La strada maestra per alleviare la sofferenza del paziente è quella di aiutarlo a ricostruire la storia della propria vita e ad esprimere i sentimenti collegati a tale narrazione.

In tal senso risulta di fondamentale importanza la possibilità di elaborare i traumi relativi alle esperienze di abbandono, violenza e umiliazione.
Un percorso di questo tipo è possibile solo a patto di promuovere una relazione autentica ed empatica con il paziente.
In tal senso occorre superare l’atteggiamento frustrante e distaccato propugnato dalla psicoanalisi ortodossa, il quale otterrebbe il solo risultato di far subire ancora una volta alla persona quegli stessi vissuti di abbandono che sono alla base della sua attuale sofferenza.
A differenza della tradizionale impostazione psichiatrica, che definisce la salute mentale nei termini di un modello prestabilito sulla base di una media statistica, le teorie dell’attaccamento intendono promuovere nell’individuo la capacità di esprimere sé stesso in modo autentico e creativo. In tal senso le diversità personali non sono considerate uno scarto dalla retta via o una devianza da reprimere, ma una potenzialità e una ricchezza da valorizzare.

Concludo con una breve casistica: negli ultimi 12 mesi abbiamo accolto, solo attraverso il servizio di psicoterapia a costo sociale, circa 50 utenze tra consulenze psicologiche ed interventi di psicoterapia, offrendo quindi la possibilità di orientare la popolazione verso un servizio psicologico qualitativamente adeguato e facilmente accessibile dal punto di vista dei costi e dei tempi di attesa.
I vari seminari proposti dal Centro Clinico La Fenice (nonché un convegno svolto in collaborazione con l' Associazione Psicologia del Deficit Parentale) hanno inoltre permesso di sensibilizzare le persone rispetto a tematiche psicologiche dai contenuti spesso comuni alla maggior parte degli individui ed hanno fornito la possibilità di riflettere rispetto a problematiche profonde relative le capacità di cambiamento e di comprensione di se stessi.

Giorgiana Ciocci
Psicologa, Centro di Psicologia e Psicoterapia La Fenice
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.lafenicepsicologia.it o chiamare al numero 3420065961
 

17 settembre 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy