Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 12 AGOSTO 2022
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Squinzi vuol mettere le mani anche sulla salute delle persone?

di Nick Sandro Miranda

31 MAG - Gentile direttore,
Il presidente di Confindustria scopre le carte in tavola e invita i grossi capitali alla conquista della sanità. Che la sanità faccia gola a quell’uno per cento sempre più ricco in tempi di crisi e che detiene quasi il 15% della ricchezza, è noto. D’altra parte, nel 2009, l’allora Primo Ministro invitava gli imprenditori a investire in sanità perché “non è rischioso”. La continuità di questo pensiero neoliberista si manifesta con le dichiarazioni degli attuali “rappresentanti” del governo, che formulano l’inquietante ossimoro di “sanità universale selettiva”.

Questo si concretizza con il progressivo disinvestimento nella sanità pubblica che, scarseggiando le risorse economiche, determina un peggioramento della qualità del SSN legittimando coloro che ci raccontano che “il privato è bello”. E’ evidente che i grandi capitali hanno intravisto nella sanità un mercato potenzialmente infinito e che non gli sarà difficile promuovere il consumo sanitario con le stesse tecniche che inducono le persone a consumare beni assolutamente superflui. Cosa c’è di più facile che operare nel campo della salute agendo sui due sentimenti umani più condizionanti: la paura e la speranza?

Forse i cittadini dovrebbero cominciare a preoccuparsi sapendo che fra questi grandi capitali sono compresi quei macropredatori che causano l’incremento delle malattie metaboliche inquinando l’ambiente e proponendo cibo di scarsa qualità. I numeri parlano da soli: dal 2004 in Italia la speranza di vita sana si è drammaticamente ridotta (dati forniti da Health in Europe: Information and Data Interface).
 
Il servizio sanitario va migliorato nel rispetto del criterio universalistico. La priorità degli investimenti dovrebbe interessare la prevenzione primaria agendo sui determinanti ambientali, sociali, alimentari e comportamentali. Autorevoli esperti lo dicono, e il buon senso ce lo suggerisce. Riduzione della domanda sanitaria per spendere meno e meglio….altro che privatizzazione!

Nick Sandro Miranda
Tesoriere Omceo di Udine 

31 maggio 2015
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy