Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 17 FEBBRAIO 2020
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Riforma PA. Travia (Fedir Sanità): “La vera Riforma è la ripubblicizzazione della dirigenza”

06 GIU - Gentile Direttore, 
oggi più che mai sentiamo l’esigenza, per sottrarre la dirigenza pubblica alla politica,di tornare indietro e quindi recedere dalla privatizzazione del rapporto di lavoro. In questi ultimi venti anni, infatti, il bilancio è stato fallimentare. La riforma della dirigenza pubblica, così come delineata fin dal dec leg.vo 29/93, per poter funzionare doveva accompagnarsi di pari passo con la sua piena autonomia ed indipendenza e con veri poteri di datore di lavoro privato nella gestione del personale.

Invece di riforma in riforma l'autonomia è stata pari a zero, nessun effettivo strumento per la gestione di tipo privatistico del personale del comparto si è visto ed invece lo strapotere della politica nell'assegnazione e revoca degli incarichi dirigenziali è progressivamente cresciuto fino a diventare intollerabile.
Gli strumenti a disposizione del giudice del lavoro in presenza di illegittima privazione dell'incarico dirigenziale sono risibili.

Il solo risarcimento del danno senza reintegro nell'incarico, infatti, produce per il dirigente illegittimamente spossessato, un danno permanente. Per non menzionare il fatto che il risarcimento del danno è normalmente insufficiente al vero ristoro e che è praticamente inutile seguire la strada della Corte dei Conti per chiamare a rispondere chi il risarcimento del danno ha provocato.


Oggi ci sentiamo confortati nella nostra azione dalle analisi di politici e giuristi che sostengono la necessità di ripubblicizzare il rapporto di lavoro della dirigenza della PA per consentire di sottrarla alle intemperie della politica e per porla nelle condizioni di realizzare la sua vera mission: imparzialità e buon andamento della PA.

Sapranno i decreti attuativi della legge 124/2015 sulla riforma della dirigenza pubblica tenere in debito conto questa necessità atteso che al momento la riforma Madia di cui alla legge 124/2015 in merito all’attribuzione degli incarichi è stata assai generica rispetto ai principi di effettiva trasparenza e meritocrazia della scelta ed assolutamente carente sul come le Commissioni, che tale scelta dovranno effettuare, garantiranno tali principi mentre è stata, al contrario, molto incisiva nello stabilire come licenziare il dirigente che resta senza incarico?!

E’ quanto Fedir Sanità cercherà di capire nell’incontro di giovedì 9 giugno con i vertici del Dipartimento della Funzione Pubblica.
 
Antonio Travia
Segretario nazionale Fedir Sanità 

06 giugno 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy