Quotidiano on line
di informazione sanitaria
23 GENNAIO 2022
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Altro che sciopero dei medici. Per fermare Renzi c’è solo una strada, votare No al referendum

di Gianluigi Scaffidi

21 SET - Gentile Direttore,
il Governo, dopo avere innalzato l’età pensionabile, ci ricatterà per abbassare tale limite con puntura di APE che ci succhierà il sangue a favore delle banche. Come lo so? Molto semplice. Grazie al mio ed a tutti i sindacati dell’area della Dirigenza medica e sanitaria.
 
L’azione dei sindacati medici, infatti, ci ha riportati al mese di Febbraio 2016 quando, a fronte della dannosissima politica del Governo che stava cancellando il Ssn e mortificando, professionalmente ed economicamente i Medici, tutti i sindacati minacciavano sfracelli. Esattamente come adesso salvo la Fimmg unica associazione ad avere ottenuto completi ed immediati risultati in 48 ore.
 
Dei famosi tavoli di trattativa non sono rimaste nemmeno le briciole, della famosa road map del mio sindacato ci è rimasta solo la road (infatti siamo in mezzo ad una strada), dell’applicazione della legge 161 solo una  presa in giro per Cittadini e Medici ed Infermieri oltre la solita furbata renziana realizzata nei confronti dell’Europa che aveva archiviato la procedura di infrazione proprio in virtù della mai applicata legge 161, sul nostro ruolo professionale continua l’attacco complice di una imbelle Fnomceo che scrive di massimi sistemi tra un’advocacy ed un mentoring  mentre è concretamente interessata alla vorace Enpam, del nostro contratto nebbia fitta anzi esso viene decurtato da ogni legge finanziaria, dei precari tutti parlano e tutti se ne fregano,  etc. etc.

 
Oggi i sindacati si riscoprono combattivi fotocopiando documenti di qualche mese fa senza rendersi conto di non essere più credibili in quanto hanno volutamente stoppato la protesta del Marzo in cambio del nulla, anzi peggio: in cambio di una captatio benevolentiae del potere renziano.
 
Personalmente avevo proposto al mio Consiglio Nazionale l’unica via possibile per mandare a casa questo Governo che sta cancellando il SSN e noi Medici: attivare in ogni ospedale un Comitato per il No. La mia proposta è stata bocciata ed ora si minacciano agitazioni e scioperi, armi ormai risibili in un mondo dove tutto è politica (specie in sanità) e proprio in termini politici, a mio parere, occorre combattere per affermare i propri diritti.
 
Il referendum è l’unica arma che oggi abbiamo per dare un segnale di esistenza in vita della categoria, piaccia o non piaccia alle nostre segreterie, direzioni, esecutivi nazionali e quant’altro.
 
Dr. Gianluigi Scaffidi
Segretario Aziendale AO di Reggio Calabria e Consigliere nazionale Anaao-Assomed

21 settembre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy