Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 FEBBRAIO 2023
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Senza guardia medica notturna assistenza sanitaria a rischio

di Ernesto Esposito (Smi)

30 OTT - Gentile Direttore
nel corso della trasmissione televisiva “Medicina Domani” del Sindacato dei medici italiani (Smi), andata in onda su Televomero in Campania sabato 28.10.17, è intervenuto come ospite il consigliere regionale della Campania e componente della commissione sanità Francesco Moxedano, che ha chiesto pubblicamente “un intervento del Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, presso la conferenza Stato Regioni al fine di ottenere una modifica dell’atto di indirizzo per il rinnovo della convenzione della medicina generale” in quanto - ha dichiarato Moxedano – “in aree ad elevata densità di popolazione come la Campania la soppressione del servizio di continuità assistenziale la notte e nei festivi determinerà un disastro completo per la assistenza territoriale che deve essere assolutamente riorganizzata H24 e non H 16 cosi’ come previsto dalla legge Balduzzi”.

Il consigliere Moxedano ha inoltre assunto pubblicamente l’impegno a portare la problematica in commissione Sanità ed in Consiglio Regionale evidenziando che la chiusura di questi presidi determinerà anche la mancata occupazione di oltre 7.000 medici incaricati a tempo determinato in tutta Italia con la massima concentrazione oltre duemila in Campania ed ha chiesto quindi pubblicamente anche all’ex premier Renzi di farsi carico di questo problema occupazionale che riguarda migliaia di medici.

Durante la trasmissione sono intervenuti, oltre al sottoscritto, anche i colleghi Aquilino Polito, responsabile ospedale di comunità di Teano; Giovanni Senese responsabile Smi Continuità Assistenziale Campania; e Pasquale Tallarino, presidente Smi Campania, e si è discusso del ruolo insostituibile dei presidi di guardia medica notturni per le visite domiciliari, ambulatoriali, prescrizioni di farmaci urgenti ed ossigeno terapeutico domiciliare.

Oltre che degli ospedali di comunità, con particolare riferimento alla possibile realizzazione a breve di un ospedale di comunità a Napoli presso il presidio ex S. Gennaro con i medici di medicina generale e continuità assistenziale H24.

Infine si è evidenziata la pubblicazione di poche decine di carenze a fronte di migliaia di medici ancora in graduatoria regionale da stabilizzare e che quindi in Regione Campania non vi è nessuna carenza di medici anzi un esubero in cerca di stabilizzazione.

Ernesto Esposito
Segretario Smi Asl Napoli 1 Centro


30 ottobre 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy