Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 29 SETTEMBRE 2020
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Il nuovo contratto e il rinnovo delle rappresentanze sindacali nelle Asl

02 APR - Gentile direttore,
in questi giorni, la campagna elettorale per il rinnovo delle Rappresentanze Unitarie Sindacali del comparto sanitario delle Aziende Sanitarie del SSN si sta facendo sempre più accesa. Grande scalpore e risonanza nelle fila della CGIL CISL e UIL ha suscitato la comunicazione dell’Area vasta 2 inoltrata il 29 marzo alle OO.SS. in merito alle procedure per il pagamento delle Straordinario festivo-infrasettimanale, in applicazione dell’art. 9 comma 1 CCNL 20/09/2001 – Personale del Comparto.
 
La comunicazione semplicemente riferiva che nell’obiettivo di uniformare le procedure amministrative di tutta l’ASUR Marche, le causali di timbratura specifiche per l’area vs 2 sarebbero state disattivate, precisando però che la conseguente remunerazione dello straordinario festivo, sarebbe stata sempre possibile in presenza di credito orario del dipendente.
 
Quindi niente di nuovo, è stato sempre così per gli infermieri in turno nei giorni festivi di Pasqua, Natale, Capodanno, ecc… in ragione dei contratti firmati sempre dalla triade (CGIL, CISL e UIL), agli infermieri una congrua retribuzione era riconosciuta solo a fronte di orario straordinario, quando invece, sostiene il NurSind, questo disagio di dover assicurare la continuità assistenziale anche nei giorni festivi, ha necessità di una specifica voce indennitaria festiva, che sia valorizzante del sacrificio dei sanitari turnisti h.24.


Non dovrebbe essere necessario effettuare ore di straordinario per vedersi riconoscere una paga congrua quando si è prestato il servizio nei giorni delle festività nazionali. Invece è proprio così a causa dei contratti firmati proprio dalle OO.SS. CGIL, CISL, e UIL che in questi giorni stanno lamentando ciò che loro stessi hanno contribuito fattivamente a determinare.

 
Credo che la confusione sia deleteria per tutti, un boomerang, controproducente agli obiettivi dello stesso sindacato, la CGIL con articoli di stampa e informazioni ai lavoratori, ha creato terrorismo e rabbia, nei confronti di chi deve svolgere il proprio lavoro e far applicare i regolamenti contrattuali. Proprio quelli che loro stessi hanno firmato.
Purtroppo i contratti occorre scriverli bene ed in modo semplice, senza dar luogo a giustificate interpretazioni in danno dei dipendenti e questi contratti li hanno firmati proprio loro, dovrebbero almeno conoscerli bene!

Malauguratamente anche nella nuova ipotesi di accordo di contratto firmata il 23 marzo da CGIL CISL UIL e le due FSI, mentre il sindacato NurSind era in sciopero, sul riconoscimento della giusta retribuzione in giornata festiva, c’è ancora molta confusione, si parla ancora di compenso straordinario, ancora nessuna chiarezza e certezza e retribuzione adeguata nella giornata festiva lavorata dai sanitari.
Questo è uno dei molteplici motivi per cui, in coerenza il NurSind ha fermamente deciso di non firmare a questo “nuovo” CCNL; il peggiore “partorito” finora dai governi in carica con il sostegno della triade.

Il NurSind per ostacolare questo CCNL che va contro i diritti degli infermieri e sanitari abbiamo proclamato sciopero di 48 ore il 12-13 aprile e la nostra protesta continuerà ad oltranza. L’accordo d’intesa firmato dalla triade, deve essere stracciato e riscritto tenendo conto di chi lavora h.24 per assicurare l’assistenza ai cittadini. 
 
Elsa Frogioni
Segretaria territoriale Nursind Ancona  


02 aprile 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy