Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 23 AGOSTO 2019
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Oss. In cosa si traduce il ruolo di “operatore d’interesse sanitario”?

07 AGO - Gentile Direttore,
alla luce di quanto il Ministro ha disposto  con il decreto attuativo sulle professioni sanitarie con il quale esclude di fatto l’oss da quanto previsto dalla legge Lorenzin, (area socio sanitaria) relegandolo in operatore d’interesse sanitario, affianco ad altre professioni diverse da quella che poneva la legge. Questo comporta a non comprendere la collocazione dell’operatore con possibili ripercussioni anche contrattuali.

Non vorremmo che il Ministro ci abbia regalato un angolino con questa definizione, non vorremmo che l' opinione e quella di considerare l’oss un ausiliario non qualificato in quanto non laureato, forse non a tutti i torti considerato la formazione che la stessa ministra non vuole rivedere. Pensiamo che con quest’attribuzione, ha voluto giocare sulla semantica delle parole, per far cadere in trappola i più addormentati facendo credere che ora l’oss sia qualcosa di sanitario, manovra fatta apposta per arginare il dirompente impatto della legge Lorenzin che richiama la 502/92 art.3 octies area socio sanitaria, mentre Lei richiama la legge 43/2006.


Oggi come oggi alla luce di questo provvedimento l’oss in che ruolo si trova? Nei contratti dove sarà collocato: ruolo tecnico, ruolo sanitario, poiché il ruolo d’interesse sanitario non esiste? E se è sanitario ha una sua area? che beneficio avrà?

Le organizzazioni sindacali cgil, cisl uil, fials, flp che hanno fra i loro iscritti degli oss cosa ne pensano del provvedimento del Ministro che va contro la legge Lorenzin mai modificata e mai abrogata.  Come pensano di tutelare i loro oss iscritti? E le altre figure come infermieri generici – puericultrici?

Cosa pensano di fare a riguardo in questa battaglia in difesa dei diritti dei lavoratori coinvolti in questa nuova applicazione delle professioni, non sarebbe opportuno forse unire gli sforzi e le energie al fine di garantire e di tutelare l’operatore socio sanitario? E anche le altre figure dimenticate dai vostri schedari?

Oltre all’oss non viene neanche tutelato l’infermiere generico, la puericultrice, figure, le prime ancora presenti in servizio, le seconde continuano a essere formate presso le scuole riconosciute dal ministero stesso e dimenticate da norme.

Tutti questi lavoratori oss - infermieri generici - puericultrici si aspettano una risposta e non si tralascia da buon sindacato un diritto di un solo singolo lavoratore.

In quale ruolo il ministro intende collocare l’oss nei contratti poiché a codesta federazione migep e ai lavoratori non è ben chiara la sua linea, e di capire perché ha disatteso la legge di stato sull’area socio sanitaria per l’oss? Perché ha dimenticato gli infermieri generici e li mantiene nell’illegalità giuridica? Perché continua a umiliare la professione della puericultrice?

E' compito del Ministro applicare la legge di Stato, o procedere a modifiche o integrazioni o abrogarla, ma non disattenderla.

Come lavoratori - federazione migep -  shc oss attendiamo una risposta  

Angelo Minghetti
Federazione delle Professioni sanitarie e socio sanitarie Migep


07 agosto 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy