Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 LUGLIO 2020
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Evidence based management in sanità: è ora di applicarlo

05 NOV - Gentile Direttore,
ormai da diversi anni si sente parlare e si legge del Lean Management applicato al settore della sanità. Purtroppo si discute ancora del “se”, ma troppo poco del “come” applicarlo. La domanda che spesso ricorre è: ha senso applicare il lean nei processi di erogazione dei servizi sanitari?
 
La medicina sempre di più si basa sulle evidenze (evidence based medicine) ma anche i manager del sistema sanitario si dovrebbero basare sulle evidenze (evidence based Management). A tal proposito, è stato pubblicato un articolo sull'importante rivista internazionale Public Money & Management dal titolo "Assessing performance and value-creation capabilities in Lean healthcare: Insights from a case study".
 
L'articolo analizza quali sono gli elementi chiave della corretta implementazione della strategia Lean all'interno delle aziende sanitarie che decidono di porre al centro dei loro processi pazienti e professionisti. Viene sviluppato un framework che può aiutare i manager nell'implementazione di una strategia di miglioramento e di crescita dell'organizzazione.

 
Il costante aumento della aspettativa di vita alla nascita parallelamente ai progressi in ambito scientifico con la continua introduzione di innovazioni spesso ad alto costo rappresentano un’importante sfida organizzativa per il sistema sanitario. Far fronte a questi cambiamenti significa rendere sostenibili nel tempo i progressi raggiunti e garantire un adeguato accesso alle cure in un contesto di contrazione delle risorse disponibili come quello del nostro Paese. Gli organi di competenza sia statunitensi che europei riconoscono la strategia Lean come possibile risposta alle necessità dettate da questi cambiamenti.
 
Il Lean Management è un approccio strategico all’organizzazione secondo l’ottica dei processi e pone al centro della sua filosofia l’identificazione e l’eliminazione dello spreco come ostacolo alla creazione del valore. L’obiettivo è quello di aggiungere valore per il paziente tramite la valorizzazione dei professionisti che lavorano nel sistema sanitario. 
 
Quest'ultimo punto è la vera essenza del metodo: nel settore sanitario lavorano professionisti laureati ed altamente qualificati a tutti i livelli. La loro valorizzazione è necessaria per migliorare i servizi ed il benessere nei luoghi di lavoro (così come definito nel Decreto Legislativo 81 sulla sicurezza negli ambienti di lavoro).
 
La valutazione oggettiva del servizio svolto dal SSN è mediamente buona sia in termini qualitativi che quantitativi, anche nel confronto con altri paesi europei che ci vede costantemente entro le prime 5 posizioni; siamo intorno alla ventesima posizione utilizzando il criterio soggettivo della “valutazione del servizio da parte dei cittadini” anche se viene mediamente giudicato buono sugli interventi clinici rilevanti.
 
Perché un servizio efficiente ed efficace viene fortemente sottovalutato dai cittadini?
Chi sono gli attori che devono stabilire un rapporto fiduciario ed empatico con i “pazienti”?
Questo è un compito che le Direzioni possono assumere facilitando le organizzazioni, ma solo i professionisti sanitari sono in grado di stabilire un rapporto fiduciario.
 
I nostri professionisti sono qualificati e efficienti ma forse le Direzioni non li trattano come il maggior valore presente e formato all’interno delle aziende, e questo provoca in loro una insoddisfazione che, anche involontariamente, trasmettono alle persone in cura. Non esiste attività commerciale e/o industriale che non coinvolga ed ascolti i propri professionisti formati (con tutti i costi economici connessi) negli anni, professionisti che operano talvolta in condizioni non ottimali, interessati al loro lavoro e che desiderano partecipare alle scelte significative che incidono sul loro “fare”. Ritengo che l’applicazione della metodologia Lean sia un modo organizzato per coinvolgerli, valorizzarli e liberare, migliorando l’organizzazione, parte del loro tempo (non a valore aggiunto) per operare con serenità stabilendo un rapporto empatico e fiduciario con i loro clienti.
 
L’applicazione del Lean Management genera anche un recupero economico di risorse che possono essere dedicate alle attività che creano valore per i pazienti. Questa valutazione di impatto è ben descritta all’interno dell’articolo sopra citato e formalizzata attraverso un framework di analisi. È stato calcolato all'interno dell'articolo tramite l'analisi di un caso di successo un ritorno economico pari a 5.417.395 € in soli tre anni di progettualità.
 
Quale sarebbe l’impatto su scala nazionale se tutti i manager della sanità pubblica decidessero di adottare l’Evidence Based Management?
 
Dott. Pierluigi Tosi
Già Direttore Generale Aou Siena
 
Dott. Jacopo Guercini
Ingegnere Gestionale Dirigente Aou Pisa

05 novembre 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy