Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 23 SETTEMBRE 2019
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Ostetriche vs infermieri. Ma perché?

07 MAG - Gentile direttore,
dopo aver letto la lettera Ostetriche. I concorsi “beffa” e l’occupazione infermieristica, non mi rimane che l'amaro in bocca per un pensiero del tutto "italiano" che pareva sottolinearsi in approfondimenti, ritengo, poco corretti, mi preservo invece un excursus veloce che eviterá di distorcere la realtà.

Sino all'avvento delle relative Lauree Universitarie di tutte le Professioni Sanitarie, con D.M. 2/04/2001 in cui  dall'inquadramento come professionisti sanitari ausiliari si passó all'inquadramento di Professionisti Sanitari, ed è invece nel primo inquadramento che la  figura di Ostetrica veniva interfacciata al profilo dell'Infermiere, in quanto in tutti quegli anni l'Ostetrica poteva svolgere anche il ruolo dell'infermiere nelle corsie di tutti i reparti e quindi partecipare a tutti i concorsi relativi anche al profilo di Infermiere oltre che al proprio.

Volevo con questo sottolineare che nei reparti di Ostetricia e Ginecologia e nelle relative sale operatorie, ma non nelle sale parto dove l'Ostetrica, per antonomasia, non puó mancare, le pazienti  ricoverate hanno bisogno di una fondamentale Assistenza Infermieristica e non solo Ostetrica , ricordando che all'interno di un reparto di Ginecologia come tutti sanno, ci sono anche pazienti che poco hanno da condividere con le partorienti o gestanti essendo reparti fondamentalmente chirurgici.


Ad oggi quindi, per tornare a bomba, la professione di Ostetrica puó per proprio profilo considerare ed effettuare solo i concorsi specifici per questa unica figura, si puó invece considerare come dato oggettivo relativo all'occupazione che purtroppo di neonati ne nascono sempre meno, sopratutto con parto naturale, (40% di parti cesari, dato piú alto d'Europa) mentre per gli Infermieri c'è una carenza di 40.000 unità, (dato emerso durante il congresso IPASVI di aprile 2012). Quindi assolutamente nessuna polemica ma solo dati di fatto.

Dott. Marco Merlin
Infermiere, Consigliere  IPASVI Sassari

07 maggio 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy