Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 27 GENNAIO 2023
Liguria
segui quotidianosanita.it

Esperienze Digitali. Alla Asl 4 Chiavarese la Teleriabilitazione: un nuovo strumento per un nuovo modello di presa in carico

Nerlla raccolta delle Esperienze Digitali di Asl e Ao italiane è il momento del territorio dell’Azienda Sociosanitaria Ligure 4, caratterizzato da una popolazione tra le più vecchie d’Italia, una dimensione contenuta e una netta divisione geografica tra costa e entroterra. La telemedicina in ASL4 pone le basi per sviluppare un sistema di presa in carico del paziente che migliori la continuità di cura riducendo l’accesso in presenza.

02 DIC - Il TLS nasce con due finalità: ripensare la presa in carico del paziente con attività supportate dalla telemedicina e accompagnare i professionisti verso il cambiamento.
La Teleriabilitazione è uno strumento per erogare a distanza prestazioni tese ad abilitare, ripristinare, migliorare o mantenere il funzionamento psico-fisico di pazienti con disturbi del linguaggio e/o cognitivi.

Il primo test è stato focalizzato su pazienti neurologici in fase post-acuta, finalizzato a facilitare i trattamenti riabilitativi logopedici e neuropsicologici (non erogati in ADI). Il gruppo di pazienti arruolati, 7 maschi e 7 femmine con età compresa tra 47 e 81 anni, con una media di 64, ha permesso di valutare la bontà del percorso di continuità delle cure secondo gli step:

Descrizione attività e risorse impiegate


CAPITALE UMANO: L’equipe che ha seguito il progetto è composta da: logopedista, neuropsicologo e medico fisiatra. La formazione di questi professionisti, sia per l’utilizzo dei devices che per le soft skills di supporto al cambiamento, ha creato un pool di esperti in grado di guidare la formazione e coinvolgere gli altri operatori.

PARTNER: Il progetto ha richiesto l’uso di strumenti di acquisizione flessibili e poco utilizzati, come la “manifestazione di interesse per l’acquisizione di servizi”.

RISORSE ECONOMICHE: Le risorse stanziate da Regione Liguria finanziano lo sviluppo di diversi percorsi (con impiego di televisite e telemonitoraggi, teleriabilitazione, telericonciliazione farmacologica), devices e connettività, certificazione del progetto, formazione, per un totale di 1.3mln di €. L’acquisizione dei devices di teleriabilitazione si è attestata su 40mila €.

Risultati
Il percorso di teleriabilitazione si è dotato di diversi strumenti di misurazione, PROM-PREM (Patient-reported outcome measures – Patient-reported experience measures), per valutare la percezione del paziente, la soddisfazione e la facilità di utilizzo degli strumenti. Anche l’equipe è chiamata a misurare la gravità dei disturbi del paziente e il suo miglioramento. I risultati, anche se parziali e su un numero di pazienti ridotto, risultano positivi. Nel primo gruppo di pazienti arruolati, non sono stati rilevati casi di abbandono del percorso di cura.

Gli sviluppi
SVILUPPI IN ASL4: L’erogazione della teleriabilitazione è proseguita con il reclutamento di ulteriori 14 pazienti con esiti di ictus. Il TLS prevede la presa in carico di pazienti con altre patologie, tra cui il reclutamento a novembre di 2 pazienti affetti da Parkinson, che si amplierà nei prossimi mesi. Di seguito si attiverà per il recupero motorio.

SVILUPPI SU ALTRI TERRITORI: Il TLS nasce, su mandato della Regione Liguria, come progetto pilota per mettere a sistema, standardizzare e integrare nei percorsi di cura gli strumenti di telemedicina. In caso di esito positivo, il TLS potrà essere replicato nel resto della Liguria. Perciò, la connettività necessaria e gli strumenti per l’utilizzo condiviso dei dati sono stati studiati e sviluppati in collaborazione con Liguria Digitale.

A. Focacci, L. Contrino, A. Brioschi, S. Giacobbe, V. Lizzio, C. Ulivi, F. Orlandini, M.E. Secchi, P. Petralia

02 dicembre 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Liguria

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy