Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 15 AGOSTO 2020
Liguria
segui quotidianosanita.it

La Spezia. Caos specializzazioni. I giovani medici chiedono sostegno, l'Omceo interviene insieme a Consulcesi

Il presidente dell’Ordine spezzino, Salvatore Barbagallo: “In questo momento di confusione necessario poter contare su un supporto competente e professionale”. Il 15 dicembre Consulcesi lancia l’azione collettiva, a costi ridotti grazie anche all’intervento degli Omceo: l’obiettivo è l’accesso immediato ai corsi presso il proprio ateneo e il risarcimento per il danno professionale subito.

27 NOV - Fa tappa a La Spezia il “tour” di Consulcesi a sostegno dei giovani medici. Un nuovo confronto, dopo quello “apri-pista” di Pisa, sulle numerose irregolarità verificatesi nelle scorse settimane nei test d’ammissione alle scuole di specializzazione: una lunga serie di anomalie, unite all’inversione dei quiz, che stanno già portando ad una valanga di ricorsi. La realtà che ha cambiato la giurisprudenza in Italia ed in Europa a favore dei medici è infatti da sempre attenta anche alle difficoltà dei giovani: sia di chi si immatricola alla Facoltà di Medicina sia di chi accede alle Specializzazioni. Ed ora è pronta a sostenere le istanze degli aspiranti specializzandi; dopo esser scesa in piazza al fianco dei ragazzi nella protesta davanti al Miur, ora si è messa subito a disposizione degli Omceo, che chiedono aiuto.

“Il caos dei test ha creato smarrimento tra quei giovani colleghi che rappresentano il nostro futuro e quello di questa professione – commenta il presidente dell’Ordine dei Medici di La Spezia Salvatore Barbagallo – e abbiamo reputato fosse prezioso mettere a loro disposizione la consulenza professionale e qualificata di chi ha una grande esperienza e competenza in materia di tutela legale; e che da sempre è vicina alle problematiche del mondo medico, anche per i giovani, avendo già ottenuto sentenze positive dal Tar per le prove di ingresso alla Facoltà di Medicina. In più, in assenza di specializzazione, – fa notare in conclusione il presidente Barbagallo - contrariamente al passato il medico non ha più la possibilità di partecipare ai concorsi pubblici in ambito ospedaliero con impossibilità all’accesso al Ssn”.


Dal canto proprio Consulcesi, dopo aver incontrato a Pisa una delegazione di oltre 100 aspiranti specializzandi provenienti da tutta la Toscana, è pronta a rispondere alle richieste degli Omceo che arrivano da tutta Italia. E lo fa con la forza di un Gruppo, che è già riuscito ad ottenere dal Tar la riammissione per tutti gli studenti esclusi dal test a Medicina con i ricorsi n. 10628/2014 e n. 10629/2014, nei mesi

“La nuova azione collettiva per i giovani medici, a costi ridotti grazie anche all’intervento degli Omceo, parte il 15 dicembre – annuncia l’avvocato Sara Saurini, responsabile dell’area legale di Consulcesi – e chi non è stato ammesso, a causa delle numerose irregolarità riscontrate durante i test per le scuole di specializzazione per il 2014, può fare ricorso e ottenere l’accesso immediato ai corsi presso il proprio ateneo e il risarcimento per il danno professionale subito. A disposizione ci sono già oltre 350 tra avvocati e consulenti legali che rispondono gratuitamente al numero verde 800.122.777 o sul sito internet di Consulcesi".

27 novembre 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Liguria

immagine_3
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy