Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 20 FEBBRAIO 2020
Liguria
segui quotidianosanita.it

A La Spezia stessa retribuzione per Tsrm e infermieri

19 DIC - Gentile direttore,
desideriamo fare chiarezza su un risultato ottenuto in questo giorni da Nursind nella sanità spezzina. Arrivava l'11 dicembre una nota informativa da parte dell'amministrazione spezzina, relativa a prestazioni aggiuntive da svolgersi presso il servizio di radiodiagnostica dell’Ospedale di Sarzana, con la quale si stabiliva una paga oraria di 45 euro/ora per i TSRM e 35euro/ora per gli infermieri.
 
Considerando l'informativa assurdamente ingiusta, penalizzante e inaccettabile, la segreteria Nursind ha manifestato subito il forte dissenso nei confronti della Asl 5, attraverso la richiesta di revisione e correzione della stessa, impegnandosi ad intraprendere tutte le azioni necessarie per difendere la dignità degli infermieri qualora non fossero state accolte le nostre riflessioni.
 
Nell'occasione siamo intervenuti anche con un comunicato stampa pubblicato su un giornale locale (vedi dossier allegato). Dispiaceva infatti constatare, che per la Asl 5 spezzina, un’ora di lavoro di un infermiere che garantisce l’assistenza e la sicurezza del paziente durante le risonanze magnetiche all’Ospedale San Bartolomeo di Sarzana valeva meno di un’ora di lavoro di un tecnico di radiologia che deve gestire una macchina.

 
In altre parole, gestire una macchina, per la direzione dell’ASL, sembrava valere di più che avere le competenze per salvare la vita di un paziente, ad esempio, con una shock anafilattico da reazione allergica. Ricordiamo che l'infermiere, a differenza di molte altre professioni sanitarie, ha la caratteristica di prendere in carico il paziente e non solo di svolgere delle semplici prestazioni.
 
È per questo che oggi, con grande soddisfazione del NurSind La Spezia, leggiamo la risposta della Asl 5: “L’apporto professionale dei tecnici di radiologia e degli infermieri, è in entrambi i casi ugualmente necessario, significativo e professionale”, una nota dell’Asl 5 che contestualmente rivede le precedenti somme erogate, stabilendo per entrambi i profili professionali, infermieri e TSRM, una paga oraria di 45 euro l’ora.
 
Siamo soddisfatti del ravvedimento della Direzione della Asl 5, che ha riportato equità tra professionisti inquadrati nello stesso livello contrattuale e con competenze e responsabilità esclusive ed indispensabili anche se, vigileremo affinché non abbia a ripetersi che questa dirigenza discrimini una figura professionale a favore di un’altra e lotteremo sempre per ristabilire equità e giustizia.
 
Assunta Chiocca
Segretario Territoriale Nursind La Spezia


19 dicembre 2019
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer Il dossier

Altri articoli in QS Liguria

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy