Quotidiano on line
di informazione sanitaria
20 OTTOBRE 2019
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Lombardia. San Raffaele. Primo accordo di produttività dopo la crisi: ripristinate alcune quote di salario. Ma la Cgil rilancia: “Ora applicazione contratto nazionale”

L'intesa coinvolge 2935 lavoratori e prevede il decurtamento di 1 euro del costo dei pasti e l'erogazione di 374 euro pro capite lordi una tantum, cioè per il solo 2015. Carotti (Cgil): “E' solo il primo step verso il ritorno alla normalità dopo i sacrifici chiesti due anni fa”.

15 MAG - I lavoratori del San Raffaele di Milano ottengono il ripristino di alcune quote di salario decurtate due anni fa, ai tempi dell’accordo che contribuì a salvare l’Ospedale da una pesante crisi. Lo prevede l’accordo siglato dai vertici aziendali con Cgil, Cisl, Uil, Fials e Usi e che coinvolge 2935 lavoratori.
Nello specifico sarà ridotto di 1 euro il costo del pasto per i lavoratori e saranno messi a disposizione 374 euro pro capite lordi una tantum, cioè per il solo 2015.

“Si tratta di un primo passaggio per tornare a una situazione di normalità – spiega Claudio Carotti, segretario Fp Cgil Milano – Si restituisce una parte di ciò che era stato tolto per affrontare una situazione molto difficile. Tuttavia è da considerarsi positivamente come un primo passo verso il ristabilimento di un salario accettabile”.Il nodo principale resta però ancora insoluto. “L’aspetto essenziale è applicare a tutti i lavoratori il contratto nazionale della sanità pubblica che, allo stato attuale, è completamente disatteso. Portiamo avanti confronti e discussioni con l’azienda da due anni, è arrivato il momento di chiudere a breve”.

 

15 maggio 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy