Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 23 OTTOBRE 2019
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Lombardia. Alla Triennale di Milano la nuova iniziativa del Gruppo Ospedaliero San Donato. “La prevenzione prima di tutto”

Presentato il progetto EAT, che nasce da un’intuizione dei nutrizionisti dell’Ircss Policlinico San Donato, come strumento per entrare nelle scuole e parlare ai giovani con le stesse modalità con cui i giovani comunicano e interagiscono, stimolando il loro interesse verso comportamenti alimentari semplici ma virtuosi.

17 MAG - La prevenzione prima di tutto. È questa la parola d’ordine che più di altre rappresenta il nuovo corso del Gruppo Ospedaliero San Donato e non esiste prevenzione che non passi attraverso una sana cultura alimentare. Nelle strutture della Triennale di Milano, dove è in corso anche la mostra Arts & Foods, Paolo Rotelli, Vice Presidente del Gruppo Ospedaliero San Donato e Gilda Gastaldi Rotelli, fondatrice e sostenitrice del progetto EAT, hanno presentato EAT. Alimentazione sostenibile.
 
“EAT. Alimentazione sostenibile rappresenta il modo di concepire la prevenzione del Gruppo Ospedaliero San Donato ̶  afferma il Vice Presidente Paolo Rotelli - Siamo il gruppo ospedaliero più grande di questo Paese, un erogatore privato di un servizio pubblico essenziale. Con 18 ospedali, di cui 3 IRCCS, 4 milioni di pazienti che ogni anno si rivolgono ai nostri specialisti e il 95% della nostra attività realizzata in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, abbiamo quindi una responsabilità immensa, che va oltre la dedizione per la ricerca scientifica, la didattica universitaria e la cura di eccellenza. Abbiamo il dovere e la missione di diffondere un concetto di prevenzione concreto e accessibile a tutti, attraverso una sana cultura alimentare, volta non solo a prevenire le patologie di domani, ma a migliorare le nostre abitudini quotidiane. Per noi la prevenzione, parola un po’ abusata perché spesso utilizzata senza produrre evidenze concrete, comincia proprio dall’alimentazione, è alimentazione”.

 
Il progetto nasce originariamente come EAT - Educazione Alimentare Teenagers, da un’intuizione dei nutrizionisti dell’IRCCS Policlinico San Donato, come strumento per entrare nelle scuole e parlare ai giovani con le stesse modalità con cui i giovani comunicano e interagiscono, stimolando il loro interesse verso comportamenti alimentari semplici ma virtuosi.
 
 
EAT si rivolge innanzitutto ai professionisti del campo alimentare, a chi vuole realizzare un catering sostenibile, ma anche una ristorazione sostenibile e in generale vuole offrire un’alimentazione concretamente sana e di conseguenza un modello comportamentale consapevole e rivolto alla salute di tutti.
 
“Inizieremo contaminando le abitudini alimentari dei milanesi – conclude Paolo Rotelli - Vorremmo trovare un accordo con l’amministrazione cittadina per posizionare in diversi punti della città i distributori a marchio EAT. Alimentazione sostenibile. Si tratta di una vera rivoluzione, un’alternativa al cibo spazzatura che ci viene proposto in ogni angolo dall’ambiente cittadino. Intanto, sarà possibile provare il primo ristorante EAT aperto a tutti, all’interno della Casa di Cura La Madonnina".

17 maggio 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy