Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 19 LUGLIO 2019
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Lombardia. Spedali Civili di Brescia, approvato finanziamento di quasi 45mln per ristrutturazione

Di questi, circa 42,3 mln sono a carico dello Stato e 2,4 a carico della Regione Lombardia. Gli interventi riguarderanno la realizzazione di una nuova struttura poliambulatoriale, il cosiddetto "Palasanità"; la ristrutturazione del Padiglione B e la ristrutturazione del Centro Alte Energie-C.A.E.

27 GEN - L'intervento per la ristrutturazione degli Spedali Civili di Brescia', dopo istruttoria della Regione Lombardia e del Ministero della Salute, è stato ammesso a un finanziamento pubblico, per un importo pari a 44.840.164 euro, di cui 42.379.129 a carico dello Stato e 2.461.000 di Regione Lombardia". Lo comunica una nota diffusa dalla regione Lombardia. "Questo è il primo intervento sopra i 10 milioni di euro che ha avuto la conferma del finanziamento nell'ambito del cosiddetto 'VI Stralcio Sanità' - commenta Guido Bonomelli, vice direttore generale di Infrastrutture Lombarde -, la rapidità con cui si è conclusa questa fase è merito dei tecnici di Infrastrutture Lombarde e della magnifica collaborazione con tutta la struttura manageriale e sanitaria di Spedali Civili di Brescia, capitanata dal direttore generale Ezio Belleri, della ottima collaborazione con il direttore generale Welfare di Regione Lombardia Walter Bergamaschi e con tutti gli enti coinvolti, in particolare, Asl Brescia, Comune di Brescia, Vigili del fuoco, Brescia Infrastrutture e Soprintendenza".

 
Gli interventi previsti sono: - la realizzazione di una nuova struttura poliambulatoriale, il cosiddetto "Palasanità"; - la ristrutturazione del Padiglione B; - la ristrutturazione del Centro Alte Energie-C.A.E.

“Il "Palasanità" – spiega la nota - si configura come un centro di attività ambulatoriali a medio/bassa complessità clinico-diagnostica, con aree distinte e separate per i servizi pediatrici e per adulti. L'obiettivo è di riorganizzare e razionalizzare le attività ambulatoriali del Presidio”.

Gli interventi sul Padiglione B, limitati all'ala nord, all'ala Sud e alla cosiddetta "Appendice", sono di ristrutturazione e adeguamento/miglioramento strutturale, impiantistico e organizzativo in modo da soddisfare i requisiti minimi richiesti per strutture sanitarie analoghe.

Gli interventi previsti per il C.A.E. “permetteranno un miglioramento dell'accoglienza dei pazienti mediante la creazione di due nuove aree di attesa separate e la creazione di un nuovo e più ampio nucleo di servizi igienici”.

27 gennaio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy