Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 20 LUGLIO 2019
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Lombardia. Tar accoglie ricorso per ammissione in soprannumero al corso di medicina generale

L'ordinanza del Tar ha accoltoin fase cautelare il ricorso delle ricorrenti ritenento che ad un primo sommario esame vi sia la presunzione dell'esistenza di sufficienti presupposti per applicare quanto previsto dall’articolo 3 della legge n. 401/2000. Il tribunale amministrativo ha inoltre considerato che l'esclusione dal corso "comporta un danno grave ed irreparabile per le ricorrenti". L'ORDINANZA

28 APR - Il Tar Lombardia ha accolto in fase cautelare il ricorso per l'ammissione in soprannumero al corso di medicina generale della Regione Lombardia. Nell'ordinanza si legge che il ricorso ad un primo sommario esame “risulta assistito dal necessario fumus boni iuris”, ossia che vi sia la presunzione dell'esistenza di sufficienti presupposti per applicare, in questo caso, quanto previsto dall’articolo 3 della legge n. 401/2000 che recita: “I laureati in medicina e chirurgia iscritti al corso universitario di laurea prima del 31 dicembre 1991 ed abilitati all'esercizio professionale sono ammessi a domanda in soprannumero ai corsi di formazione specifica in medicina generale di cui al decreto legislativo 8 agosto 1991, n. 256. I medici ammessi in soprannumero non hanno diritto alla borsa di studio e possono svolgere attività libero-professionale compatibile con gli obblighi formativi”. 

“Ritenuto inoltre – prosegue l’ordinanza – che l’esclusione dal corso comporta un danno grave ed irreparabile per le ricorrenti”. Alla luce di questo viene dunque accolta l’istanza cautelare e fissata per febbraio 2017 la seconda udienza per la trattazione di merito del ricorso.

28 aprile 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy