Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 17 LUGLIO 2019
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Eterologa. Gallera: “Delibera regionale subito dopo i decreti ministeriali che definiranno le tariffe”

L’assessore ha risposto a un question time in Consiglio regionale. Nel 2016 il Consiglio di Stato aveva bocciato la determinazione regionale che distingueva la fecondazione omologa da quella eterologa, finanziando la prima e ponendo a carico degli assistiti la seconda.

07 MAR - “Redigeremo la delibera che consenta anche nella nostra regione di fornire le prestazioni per la procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo, in modo omogeneo come avviene nelle altre regioni, quando i Lea saranno pubblicati sulla Gazzetta ufficiale, ma soprattutto quando saranno emanati i decreti ministeriali che definiranno le tariffe della prestazione, che al momento ancora non ci sono”. Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera rispondendo a un'interrogazione in 'question time' , questa mattina, in Consiglio regionale, che chiedeva informazioni sull'approvazione da parte della Giunta della delibera per fornire le prestazioni di procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo, inserite nei nuovi Lea.

“Tutte le nuove disposizioni in materia di assistenza specialistica ambulatoriale (tra cui la Pma) - ha detto l'assessore -, infatti, entrano in vigore non dalla data di pubblicazione dei Lea , ma da quella di pubblicazione del decreto ministeriale (Salute e Mef) che definisce le tariffe massime delle prestazioni, previste dal nomenclatore stesso, anche al fine di garantirne l'applicazione uniforme su tutto il territorio nazionale”.


“Quindi - appena saranno definite le tariffe - ha ribadito Gallera – la Regione provvederà ad aggiornare l'attuale nomenclatore in vigore. Infatti - ha precisato - è previsto l'inserimento nel nomenclatore della specialistica ambulatoriale, non più quindi attraverso un ricovero diurno, di tutte le prestazioni necessarie nelle diverse fasi concernenti la procreazione medicalmente assistita, omologa ed eterologa che entrano a pieno titolo nelle prestazioni garantite dal Ssn. Viene anche inclusa nei Lea l'attività di selezione dei donatori di cellule riproduttive, di prelievo, conservazione e distribuzione delle cellule stesse. Si prevede un contributo a carico delle coppie che usufruiscono della Pma eterologa”.

07 marzo 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy