Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 15 OTTOBRE 2019
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Bimbo morto per morbillo. Il Primario: “Non è stato contagiato dai fratelli ma dall'epidemia”

A spiegarlo al Corriere della Sera è Andrea Biondi, alla guida della clinica pediatrica dell’Università Bicocca, con sede proprio al San Gerardo di Monza. "Il piccolo si è ammalato perché è venuta meno l’immunità di gregge. È un effetto dell’epidemia di morbillo in corso in Italia e in Lombardia".

24 GIU - "Il piccolo si è ammalato perché è venuta meno l’immunità di gregge. E se viene meno, le persone e i bambini più deboli possono pagare un prezzo più alto". Così i medici tornano sul caso della morte del bambino che era ricoverato all’ospedale San Gerardo di Monza, ribadendo l’importanza della vaccinazione per tutti, anche a tutela dei soggetti deboli che non possono immunizzarsi.
 
Andrea Biondi, alla guida della clinica pediatrica dell’Università Bicocca, con sede proprio al San Gerardo di Monza, sottolinea al Corriere della Sera: "Il contagio del bambino è un effetto dell’epidemia di morbillo in corso in Italia e in Lombardia". Solo l’immunità di gregge, ovvero la copertura del 95 per cento della popolazione, lo avrebbe tutelato.
 
 "Non scarichiamo, quindi, la colpa sui fratellini del piccolo", aggiunge il primario al Corriere della Sera, facendo riferimento alle prime notizie in base alle quali sembrava che il contagio del bambino fosse avvenuto proprio tramite loro. Tesi che i medici accantonano: "È responsabilità di tutta la comunità. I fratellini - ha sottolineato Biondi -, hanno avuto il morbillo in un secondo momento".

24 giugno 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy