Quotidiano on line
di informazione sanitaria
29 MARZO 2020
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Disastro ferroviario a Milano: 3 morti e decine di feriti. Sis 118: “Perfettamente coordinata la risposta dei servizi di emergenza” 

Nella palestra di Pioltello è stato allestito un primo punto di soccorso per i feriti in codice verde. Ospedali della zona in stato di emergenza: sospese le attività ordinarie e gli interventi in elezione per dare la priorità ai feriti dell’incidente. Un primo bilancio del grave incidente ferroviaro occorso questa mattina sulla tratta Cremona-Milano. Immediati i soccorsi: nella palestra di Pioltello è stato allestito un primo punto di soccorso per i feriti in codice verde. È stato anche richiesto l'intervento di psicologi per assistere le persone coinvolte.

25 GEN - “È di 3 morti, 6 feriti in codice rosso, 20 in codice giallo e circa 30 codici verdi il bilancio provvisorio del deragliamento del treno di Trenord avvenuto questa mattina alle porte di Milano. La macchina dei soccorsi ha agito tempestivamente, ma per tre giovani donne non c'è stato niente da fare. Alle loro famiglie va il mio più sincero cordoglio”.
 
È l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera a fornire l’ultimo aggiornamento sul disastro ferroviario verificatosi questa mattina intorno alle 7 a Pioltello, alle porte di Milano.
 
“L'allarme - ha spiegato l'assessore - è stato lanciato attraverso il Nue (Numero unico delle emergenze) al quale sono arrivate oltre 20 chiamate da parte dei pendolari che si trovavano a bordo del treno al momento dell'incidente. I mezzi dell'Areu sono intervenuti immediatamente sul posto con 4 mezzi avanzati, 2 elicotteri e oltre 10 ambulanze. È stato inoltre attivato, nei pressi dell'incidente un punto di primo presidio per una prima valutazione dei feriti lievi, che al momento è stato smontato perché tutti i passeggeri sono stati soccorsi”.

 
Nella palestra di Pioltello è stato allestito un primo punto di soccorso per i feriti in codice verde. È stato anche richiesto l'intervento di psicologi per assistere le persone coinvolte.
 
I feriti più seri sono stati invece trasportati negli ospedali della zona (soprattutto  San Raffaele e Humanitas, Policlinico, San Gerardo di Monza). I principali ospedali milanesi, inoltre, hanno decretato lo stato di massima emergenza sospendendo le attività ordinarie e gli interventi in elezione per dare la priorità ai feriti dell’incidente.
 
Al momento non si hanno informazioni dettagliate sulle cause del disastro: una prima ricostruzione di Rfi ipotizza all’origine del deragliamento possa esserci un cedimento strutturale di circa 20 centimetri di binario, circa due chilometri più indietro rispetto al luogo del deragliamento del treno.

Impeccabile la risposta all’emergenza secondo il presidente nazionale Sis118 Mario Balzanelli.
“La risposta istituzionale integrata nella gestione dei soccorsi [è stata] di assoluta qualità. In particolare, velocissima, intensa e perfettamente coordinata la fase del soccorso sanitario di Emergenza effettuato, con impiego massivo di uomini e mezzi, da parte di AREU 118 Lombardia”, ha commentato in una nota.
 
“Il Sistema 118 si conferma risorsa preziosa, indispensabile, determinante del Sistema Sanitario Nazionale, il vero e proprio 'custode tempo dipendente' che protegge da minacce improvvise e potenzialmente devastanti la vita di 60 milioni di italiani”, ha concluso.
 
Intanto un primo bilancio dell'attività negli ospedali di Milano. Gli aggiornamenti sono continui e arrivano i primi bilanci dalle strutture diffusi dall'Adn Kronos. Due i codici rossi gestiti in questo momento dall'ospedale San Raffaele di Milano: sono un uomo e una donna e si trovano ora in Chirurgia. Nella struttura sono arrivati anche due feriti in codice giallo, entrambi uomini, al momento sotto diagnostica. E sono 6 i codici verdi che si trovano in Pronto soccorso. L'Irccs ha anche attivato un numero telefonico per informazioni, dedicato ai familiari (02-26439000).
 
In trattamento all'ospedale Humanitas di Rozzano un altro ferito grave in codice rosso, un uomo ora in sala operatoria. Anche il San Gerardo di Monza ha accolto intorno alle 10.20 un ferito in codice rosso trasportato in elicottero dal luogo dell'incidente. Il paziente è stabile e cosciente, spiegano dalla struttura, ha diversi traumi ed è sottoposto a tutti gli accertamenti del caso. Si attende a breve un bollettino dei medici che lo seguono.

25 gennaio 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy